Vittorio Veneto, Rino Carpenè confermato alla guida dell’associazione Cna: “In campo azioni importanti per sostenere le imprese del vittoriese”

Una riconferma unanime per l’alpino-artigiano Rino Carpenè al vertice della Cna di Vittorio Veneto.

L’esito dal congresso tenutosi giovedì 29 aprile che ha rinnovato comunque i vertici dell’associazione artigiana.

Rino Carpenè, 57 anni, artigiano termoidraulico, nella sua relazione, ha illustrato due importante azioni che l’Associazione ha messo in campo per sostenere le imprese del Vittoriese in questo difficile momento.

“Abbiamo ottenuto che anche il Comune di Vittorio Veneto sottoscrivesse una convenzione con il confidi Canova di Cna per accedere, senza costi di garanzia, a finanziamenti a tasso agevolato dello 0,7%: una bella opportunità per le nostre imprese – ha detto Carpené – Inoltre abbiamo proposto al Comune una importante agevolazione per ridurre l’Imu a quei proprietari di immobili dati in affitto ad attività produttive e professionali che effettuino una riduzione del canone d’affitto”. 

Il nuovo direttivo di Cna Vittorio Veneto è composto da quindici membri: Giovanni Carrer, serramentista (vicepresidente), Giovanni Napol, grafica computerizzata industriale, Francesco De Bastiani, tipografo, Piero Uliana, assicuratore, Andrea Campardo, autotrasportatore, Claudio Masut, edile, Fiorenzo De Martin, falegname, Renato Zanette, fotografo, Loredana Dal Vecchio, serramentista, Paola Gianotto, falegname, Lucio Angelo Di Stazio, edile, Paolo Tomasi, edile, e, naturalmente, Rino Carpenè.

Due, le new entry: Stefania Antoniazzi, socia di Soldera Scavi sas di Cordignano, e Matteo Da Ros, socio della falegnameria F.lli Da Ros di Vittorio Veneto.

Il collegio dei revisori è invece composto da: Jane Bino (presidente), Christian Tomasi e Giovanni Varaschin.

A coadiuvare il Presidente, tra i membri del direttivo saranno individuati alcuni delegati d’area che terranno i rapporti istituzionali con i Comuni del mandamento. È stato intanto individuato Giovanni Napol che terrà i rapporti con il Comune di Vittorio Veneto.

(Foto: Cna Vittorio Veneto).
#Qdpnews.it

Articoli correlati