Meglio di così non poteva andare. In due giorni 100 mila visitatori hanno sancito il clamoroso successo della 41esima edizione dell’Expo di Conegliano. Un’idea partita da distante, come ha spiegato con l’entusiasmo di un ragazzo Giuseppe Doimo, presidente del Club dello Stroppolo, che questa manifestazione l’ha prima ideata e poi negli anni fatta sposare alla città.

Tantissimi gli appassionati di automobili e non solo che hanno potuto lustrarsi gli occhi con auto, veicoli commerciali, industriali, auto d'epoca, caravan, moto e tantissimo altro.

Il primo cittadino di Conegliano Fabio Chies ha ribadito la vocazione di Conegliano ad ospitare eventi di prestigio come l’Expo, eventi che mettono in risalto la bellezza e la laboriosità della comunità coneglianese.



Il vice sindaco Gaia Maschio, con la piccolissima Emma in braccio è stata la testimonianza di quanto l’Expo sia adatto alle famiglie e di come l’impegno politico possa essere portato avanti anche da una neo mamma. L’assessore Claudia Brugioni, che tra i suoi referati ha anche i trasporti, e il presidente del consiglio comunale Giovanni Bernardelli hanno visitato gli stand portando il saluto della città del Cima agli espositori e ai visitatori.

Il comandante della polizia locale di Conegliano Claudio Mallamace, oltre a vigilare sulla sicurezza dell’evento, ha ribadito che l’Expo è l'occasione ideale per divulgare il concetto di sicurezza stradale, anche grazie ad all'iniziativa ad hoc di un’area tematica dedicata all’argomento allestita per l’occasione con tanto di simulatori di guida.

Francesco Carraro, fondatore dello storico e omonimo concessionario, ha raccontato la sua straordinaria avventura di imprenditore, cominciata da garzone a 14 anni fino ad arrivare alla guida di quello che è diventato in cinquant’anni un autentico impero, uno dei concessionari Mercedes più importanti del Nord Est d'Italia. Il figlio Ruggero Carraro ha proiettato lo sguardo al futuro, con le nuove tecnologie che avanzano: dalle auto ibride all’elettrico, il mondo dell’auto come sempre guarda avanti.

Il rombo dei motori e il brivido della velocità sono due concetti cari invece a Giuseppe Fascicolo, attuale leader nel campionato europeo GT4, che tra i bolidi esposti si sente a casa sua.

A rappresentare la parte migliore dell’Italia non potevano mancare i Vigili del fuoco. Il loro coraggio e la loro abnegazione durante le tragedie li hanno fatti diventare eroi nazionali, ma come ci tengono a spiegare i caposquadra esperti Gianpietro Fantinel e Ennio Gottardo, anche le manifestazioni come l’Expo sono fondamentali per cimentare il legame con la gente e per fare appassionare i giovani al “mestiere” del pompiere.

La bella giornata estiva di ieri ha poi sancito e suggellato una 41esiama edizione da record per l’Expo di Conegliano.


(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it