Conegliano, erba alta e rifiuti in Calle degli Asini. Il vicesindaco Toppan: "Ci stiamo organizzando per risolvere la situazione"

Erba alta, sacchetti di rifiuti e bottiglie di vetro: girano da qualche giorno sui social segnalazioni, corredate da foto, di coneglianesi che lamentano la cattiva manutenzione di Calle degli Asini, una delle più antiche vie di accesso al castello di Conegliano. Il passaggio, che collega la zona di Porta Monticano con viale Ferruccio Benini, è molto frequentato da chi sceglie di fare una passeggiata in castello durante le ore diurne.

Dopo un sopralluogo per verificare la situazione, Qdpnews.it ha chiesto delucidazioni a Claudio Toppan, vicesindaco di Conegliano e assessore con delega al decoro urbano: "Il Comune paga una scelta di sostenibilità ambientale. Per la manutenzione delle aree verdi non utilizziamo pesticidi o altri prodotti chimici per estirpare l'erba, ma optiamo per il taglio con decespugliatori, cosa che cambia sensibilmente i tempi tecnici di mantenimento di una vasta area come quella coneglianese", spiega l'assessore.

Di certo non ha aiutato il clima degli ultimi mesi: "L'avvicendarsi di sole e pioggia ha portato ad una crescita straordinaria della vegetazione, con le conseguenti difficoltà per le nostre squadre di pulizia", ha aggiunto l'assessore, il quale spiega che l'amministrazione provvederà ad una pulizia dopo ferragosto.

Nell'occasione Toppan ci ha chiarito le motivazioni della chiusura di un altro passaggio che porta al castello, nello specifico la scalitana che collega il primo e il terzo tornante di viale Ferruccio Benini: "La scelta di chiudere il passaggio è stata fatta in via precauzionale. Si è verificato lo smottamento di alcuni gradini, per cui abbiamo preferito mettere lo spazio in sicurezza e vietare l'accesso, in attesa di trovare le risorse necessarie per riparare la scalinata".

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport