Conegliano, il territorio Unesco ancora in prima linea: tradizioni e cultura del vino in un servizio del regionale del Veneto

Territorio Unesco ancora in prima linea: dopo le pagine ospitate all'interno del numero di gennaio del mensile a tiratura nazionale "Turisti per caso", il territorio del Conegliano-Valdobbiadene è stato protagonista di un servizio realizzato dal Tg regionale del Veneto, andato in onda lo scorso sabato 8 febbraio (qui il link del video).

Tradizione e cultura del vino è il binomio del servizio della giornalista Maura Bertanzon intitolato "Conegliano: in viaggio sulle colline del Prosecco", con il montaggio di Mercedes Rizzo, dove il territorio locale è stato analizzato secondo i punti di vista di Giuseppe Marchiori, titolare di un'azienda vinicola, il quale si è soffermato sull'importanza e necessità dell'azione della potatura, e di Celestino Poser, presidente di Assoenologi Veneto centro-orientale, con sede alla Scuola enologica di Conegliano.

La sezione del Veneto centro-orientale di Assoenologi è sorta nel 1969 e all'epoca comprendeva tutte le province del Veneto e quelle del Friuli Venezia Giulia. Oggi, con la nomina ottenuta lo scorso luglio, il sapere enologico è in prima linea nel presentare e proporre la cultura del vino.

Mentre in Turisti per caso era stata data una visione complessiva del territorio Unesco, con un approfondimento organizzato per punti, nel servizio del Tg regionale largo spazio è stato dato alla bellezza paesaggistica e all'intervento dell'uomo, oltre al lavoro costante dei controlli enologici.

Segno di quanto il Patrimonio Unesco continui ad attrarre l'interesse mediatico, volto a esplorare la filiera economico-produttivo e il patrimonio culturale delle tradizioni locali.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: TGR - Rai).
#Qdpnews.it 


Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport