Conegliano, cambia il progetto di ristrutturazione del cimitero: “Anticipato il restauro dell'ingresso”

Cambia il progetto di ristrutturazione del cimitero di San Giuseppe a Conegliano: non verranno più ricostruiti i manufatti architettonici contenenti i loculi e le minori spese saranno investite per la ristrutturazione dei paramenti storici, in particolare dell'ingresso principale.

Dopo un sopralluogo il sindaco Fabio Chies conferma comunque che la prima, importante, tappa dei lavori, ovvero la consegna del forno crematorio, avverrà come previsto entro l'estate.

La modifica del progetto è avvenuta in seguito a approfondite indagini sulle strutture architettoniche adiacenti all'ingresso sud del cimitero che, oggetto di estumulazioni massive nel 2019, si sono rivelate in uno stato di conservazione migliore del previsto, per cui non sarà più necessaria la loro demolizione e successiva ricostruzione, ma basterà procedere ad una ristrutturazione della muratura mantenendo l'attuale numero di file di loculi.

Questa modifica permetterà economie di spesa che verranno utilizzate in una serie di opere di ristrutturazione e manutenzione, in particolare per anticipare già in questa fase dei lavori il restauro delle mura storiche della zona nord, sul lato dell'ingresso principale in via San Giuseppe, e del corpo architettonico prospiciente lo stesso ingresso.

La scelta di anticipare i lavori va incontro alla volontà dell'amministrazione comunale di restaurare per motivi di decoro l'accesso al camposanto, intervento previsto inizialmente nel corso dei prossimi anni.

Questa modifica in corso del progetto non andrà comunque a modificare i tempi dell'altro cantiere in corso nel principale camposanto coneglianese, quello per la costruzione del forno crematorio, di cui è sempre concessionaria la ditta Veritas Conegliano Srl a cui è affidata l'intera opera di ristrutturazione e ammodernamento del complesso cimiteriale.

In seguito ad un sopralluogo avvenuto nei giorni scorsi, il sindaco Fabio Chies ha confermato la previsione della consegna del forno crematorio entro l'estate: “Da quanto ho preso le deleghe sui cimiteri sto seguendo con attenzione il progetto, e i lavori stanno andando avanti bene. Il forno crematorio dovrebbe essere pronto per la primavera o per l'estate”.

Chies spiega come questo progetto renderà il cimitero di Conegliano un punto di riferimento per le zone limitrofe: “Ora ci si deve rivolgere a Treviso o Spinea per la cremazione, l'opera sarà un importante servizio per i cittadini e sarà anche fondamentale per la razionalizzazione dello spazio del cimitero”.


(Fonte: Fabio Zanchetta © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport