Conegliano, allestito spazio di ascolto e sostegno psicologico. Il sindaco: "Aiutiamo le persone fragili"

Allestito a Conegliano uno spazio di ascolto e sostegno psicologico, considerato il protrarsi dell'emergenza sanitaria che costringe a una forzata reclusione domestica.

Il servizio sarà disponibile tramite dei colloqui telefonici, rivolti a coloro che sentono in misura maggiore il peso della condizione attuale.

“Mettiamo in campo un’ulteriore azione a sostegno della collettività - è il commento del sindaco Fabio Chies - per prevenire o sostenere un’emergenza psicologica dei nostri cittadini più fragili”.

“Con il servizio di ascolto e sostegno psicologico - aggiunge l'assessore alle Politiche sociali Sonia Colombari - vogliamo implementare i servizi già esistenti, al fine di sostenere psicologicamente ed emotivamente le persone sole, con stati di ansia dovuti all’emergenza da Coronavirus".

Le attività verranno garantite da Michela Fuser, psicologa del centro di ascolto dei Servizi sociali del Comune di Conegliano, che afferma : “La prolungata permanenza in casa, la situazione di emergenza sanitaria e la sensazione di solitudine possono portare a stati di ansia e disagio: i colloqui telefonici possono trasformare i pensieri negativi e aiutare le persone fragili ad affrontare le paure".

L'accesso allo spazio di ascolto e sostegno psicologico è possibile telefonando al numero 320 4321461, dalle 8.30 alle 12.30 nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: web).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport