Dal cinema all'aperto agli incontri con gli scrittori: un calendario di oltre 50 appuntamenti per l'estate coneglianese

Un calendario fittissimo di oltre 50 appuntamenti che spaziano dal cinema all'aperto agli incontri con scrittori, passando per visite naturalistiche e laboratori per bambini: l'amministrazione di Conegliano ha presentato la sua scommessa per un'estate in cui le parole d'ordine saranno ripartenza e sicurezza.

Il grande progetto che coinvolgerà la città tra i mesi di luglio e settembre vedrà infatti una grandissima partecipazione da parte di realtà locali: associazioni, imprese, editori ed istituti musicali, per un'offerta di appuntamenti varia e aperta a tutte le età.

“Conegliano riparte dalla cultura, come è giusto che sia essendo prima di tutto una città d'arte”, è il commento del sindaco Fabio Chies.

“Dimentichiamo spesso che la cultura è anche economia, ma questo programma ci farà riscoprire la ricchezza del nostro territorio, dopo un 2019 ricchissimo di partecipazione e con l'augurio che il 2021 segnerà un pieno ritorno alla normalità”, spiega il primo cittadino, auspicando una grande partecipazione “nel rispetto di tutte le norme di sicurezza”.

Per l'assessore con delega alla cultura Gaia Maschio questa estate particolare sarà “l'occasione giusta per fermarci nella nostra città e guardarla con gli occhi dello straniero che la visita”, e da qui l'idea di puntare su cultura e turismo, settori messi a dura prova dall'emergenza covid-19 ma legati alle bellezze del territorio che proprio ora vanno riscoperte e valorizzate più che mai.

291c182f 16f2 4407 b78b 0b692ef3109d

Tantissime associazioni si sono messe a disposizione, così come gli sponsor che hanno voluto credere nella ripresa nonostante le difficoltà del momento”, spiega l'assessore, che assicura un'organizzazione attenta alle norme di sicurezza: “Ci saranno tanti piccoli eventi, prenotabili e con controllo numerico a monte, l'ufficio Iat raccoglierà le prenotazioni”.

Elena Casagrande dell'associazione La Chiave di Sophia, che coordina il progetto, racconta come l'idea da cui il progetto è nato è stata quella di riprendere il filo conduttore della mostra della montagna a Palazzo Sarcinelli, cultura, arte e natura, e estenderla a tutta la città per riscoprire la bellezza di Conegliano.

“Gli eventi sono molto eterogenei per toccare tutte le fasce di età e diversificarle nei luoghi e nelle offerte. Abbiamo speso molto tempo a scegliere i luoghi dove accogliere in sicurezza i nostri eventi, e il connubio tra luogo e evento è diventato un elemento fondamentale”, spiega Casagrande.

Grande entusiasmo da parte dei commercianti, spiega Patrizia Loberto dell'associazione Conegliano In Cima, che “hanno voluto esserci e si sono buttati a capofitto in questo percorso”. Associazioni e commercianti hanno collaborato per fare qualcosa di mai visto in città, assicura Loberto.

Soprattutto due gli eventi che vedranno i commercianti protagonisti: il 16 luglio i negozi rimarranno aperti fino alle 11 di sera e le vie del centro saranno caratterizzate da intrattenimento autogestito dalle singole vie, mentre il 1 agosto si festeggerà l'inizio dei saldi con una giornata ricca di appuntamenti, tra cui, spiega Loberto, alcuni momenti in cui i saldi coinvolgeranno non solo i negozianti ma ogni esercente.

 

(Fonte: Fabio Zanchetta © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport