Conegliano, quasi 300 firme nella lettera di protesta per fermare il degrado ambientale nella zona dei Mille

Sono quasi 300 le firme che accompagnano la segnalazione inviata alle autorità locali attraverso posta elettronica certificata da molte famiglie residenti in via Volturno (nella foto) e limitrofe (quartiere dei Mille) con l'obiettivo di richiedere un intervento che possa fare cessare una situazione di degrado a fianco della ferrovia.

La lettera è indirizzata al sindaco Fabio Chies, ai Carabinieri e ai Vigili urbani di Conegliano, al distretto sociosanitario dell'Usl 2 Marca trevigiana e al prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà e intende “segnalare formalmente una situazione di degrado igienico-ambientale” in una palazzina di via Volturno.

“Nelle unità abitative interessate - scrivono i quasi 300 cittadini - sono riscontrabili i seguenti disagi: degrado dell'edificio, abbandono dei rifiuti, attività rumorose nelle ore diurne e (specialmente) notturne, odori molesti, approvvigionamento idrico da fonti esterne, anomalo traffico di persone”.

kinesiostudio nuovo

Poiché la situazione per i residenti “ad oggi risulta assolutamente insostenibile, ci siamo convinti - scrivono i firmatari alle autorità civili, militari e sanitarie - a segnalare formalmente quanto sopra affinché ciascuno per la propria competenza possa compiere i dovuti accertamenti volti dapprima a verificare, anche dal punto di vista ambientale e sanitario, lo stato dei luoghi e, conseguentemente, adottare ogni provvedimento necessario volto a porre fine ad ogni azione e/o situazione che possano risultare nocive per la salute dei residenti, ed anche al fine di evitare che la situazione attuale - già fonte di grave disagio - possa degenerare”.

I residenti nella zona, già autori di precedenti segnalazioni alle autorità, attendono ora un riscontro al loro grido di allarme.

 

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport