Conegliano, Alberto Ferraresi (M5S) positivo al Coronavirus: “Sto bene, rispettiamoci e diamo tempo ai medici”

Alberto Ferraresi, capogruppo del Movimento Cinque Stelle nel consiglio comunale di Conegliano è risultato positivo al Coronavirus. Ad annunciarlo nel proprio profilo facebook lo stesso consigliere, che ora si trova in regime di quarantena assieme alla famiglia.

Ferraresi ha effettuato il tampone venerdì, dopo che alcuni sintomi hanno destato qualche sospetto, in particolare la febbre e la perdita di gusto e olfatto. Da allora il consigliere è entrato in isolamento fiduciario in attesa dell'esito del tampone, risultato invece negativo per il resto della famiglia.

“Giovedì sera avevo 37.7 di febbre, poi il giorno successivo i sintomi sono cresciuti, per poi diminuire nel week-end”, spiega Ferraresi, che assicura che per ora il decorso della malattia non sembra particolarmente problematico: “Sembra una forte influenza, ne ho avute di peggiori”.

Per ora il consigliere non ha avuto necessità di assumere farmaci sintomatici, cosa che gli ha permesso, come spiega lui stesso, di capire alcune particolarità di questo virus finito ormai al centro della nostra quotidianità.

“La vera discriminante rispetto all'influenza è che i sapori e i profumi se ne vanno, e questa è la cosa che mi ha insospettito per prima - racconta - Poi c'è la spossatezza che continua anche dopo la febbre, martedì sono andato a correre e sento ancora la stanchezza”.

Appena avuto l'esito del tampone ho avvisato in forma privata tutti quelli che dovevo avvisare, poi ho deciso di comunicarlo su facebook nel caso mi sia dimenticato di qualche contatto avuto in questi giorni”, prosegue il consigliere.

Infine Ferraresi vuole lanciare un messaggio da parte di chi sta vivendo, per senza grossi problemi al momento, la situazione che tutti ormai temiamo: “Il virus continuerà a circolare e prima o poi toccherà tutti, ma noi dobbiamo rispettarci e soprattutto dare tempo ai medici che lo stanno studiando”.

“Per il vaccino ci vorrà ancora del tempo, ma le cure hanno fatto grandi passi avanti in questi mesi e se noi con i nostri comportamenti corretti riusciamo a rallentare la circolazione del virus e non intasare le terapie intensive le cose andranno per il verso giusto”, conclude Ferraresi.

 

(Fonte: Fabio Zanchetta © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport