Domani Rai1 nell'Alta Marca: protagonisti di "Paesi che vai..." Conegliano, Susegana, Asolo e Castelbrando

Arriverà a Conegliano nella mattinata di domani, mercoledì 16 settembre, la troupe televisiva di Rai1, impegnata nelle riprese per il programma "Paesi che vai... Luoghi, detti, comuni", ideato e condotto da Livio Leonardi e in onda ogni domenica dalle 9.40 alle 10.30, dedicato alla valorizzazione del territorio e del suo patrimonio, che nel dicembre 2019 ha ottenuto il patrocinio da parte del Ministero per i beni e le attività culturali, per il rilievo culturale e di promozione turistica dimostrato dal format.

La città di Conegliano verrà immortalata per la puntata dal titolo "Nobili famiglie della Marca trevigiana: castelli e città murate fra le dolci colline a cui l'Unesco ha conferito il titolo di Patrimonio dell'Umanità": un viaggio, quindi, nella storia dei più importanti casati che, fin dal Medioevo, hanno lasciato traccia di sé con gli antichi castelli e i borghi ancora presenti nel territorio.

L'itinerario, condotto da Livio Leonardi (medaglia d'oro della società "Dante Alighieri", per la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo), inizierà da Treviso per poi proseguire nel castello di San Salvatore a Susegana, esplorando la storia dei conti di Collalto, per poi giungere a Cison di Valmarino, a Castel Brando, alla scoperta delle vicende della famiglia Brandolini.

Le telecamere di Rai1, inoltre, immortaleranno il castello di Conegliano e il castello di Asolo dove, da Cipro, si era trasferita la regina Caterina Cornaro, che ebbe il merito di riunire nella propria dimora artisti e profili culturali di valore, come Pietro Bembo e Lorenzo Lotto.

Un'attenzione da parte della rete nazionale così commentata dal sindaco di Conegliano Fabio Chies: "Siamo contenti della ribalta che la nostra città andrà a ricevere e che è senz'altro importante, dopo il titolo di Patrimonio Unesco e considerati gli sforzi per attirare i turisti".

Ma l'attenzione sarà rivolta anche ai luoghi che divennero protagonisti, con i propri scorci, di pellicole di fama come il thriller internazionale "Il gioco di Ripley" di Liliana Cavani, girato in alcune scene ad Asolo, e la commedia all'italiana "Signore e signori" di Pietro Germi, ambientata a Treviso.

Oltre all'arte, avrà il proprio spazio anche la natura del Parco delle Dolomiti bellunesi, conosciuto per i suoi giganti di pietra e il ritorno del gatto selvatico, una specie in via di estinzione.

Occasioni, quindi, dove il territorio locale ha la possibilità di svelare la propria bellezza a tutta Italia.


(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport