Conegliano, adeguamento antisismico della scuola primaria Mazzini: progetto da un milione e 200 mila euro

Proseguono i cantieri nella città di Conegliano e a farne la cronaca è, ancora una volta, l'ex vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Claudio Toppan, che ha ribadito sui social la volontà di continuare a informare la cittadinanza sull'andamento dei vari interventi.

Stavolta il cantiere riguarda la scuola primaria Mazzini di Conegliano, al centro di un progetto di adeguamento antisismico, per una cifra pari a un milione e 200 mila euro, di cui 800 mila provenienti da un contributo europeo veicolato dalla Regione Veneto e altri 400 mila euro dal Comune di Conegliano.

Al momento sono state fatte delle verifiche relative alla portata del terreno, ma il verbale di inizio dei lavori dovrà essere presentato entro il prossimo 17 aprile 2021, secondo quanto stabilito dal bando dei contributi.

In tema di adeguamenti antisismici delle strutture scolastiche, lo scorso 1 ottobre l'ex giunta comunale si era espressa anche in riferimento alla scuola media "Federico Grava".

In quell'occasione era stato approvato un progetto che non prevedeva solamente l'adeguamento antisismico della struttura, ma anche un adeguamento per la prevenzione degli incendi e l'efficientamento energetico dell'edificio (vedi articolo).

Tutto per un investimento complessivo pari a 3 milioni di euro, di cui 2 milioni e 340 mila euro per i lavori, e i restanti fondi a disposizione dell'amministrazione.

Sul tema delle scuole, fin dal suo insediamento, il commissario prefettizio Antonello Roccoberton aveva chiarito come la messa in sicurezza delle scuole stesse risultasse tra gli interventi prioritari da portare avanti, al pari del prosieguo dei cantieri per la viabilità (vedi articolo).

 

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport