Cordignano, circolo anziani: lascia dopo 20 anni Graziella Scandolo il nuovo presidente è Lucio Da Dalt 

Graziella Scandolo lascerà la guida del circolo anziani di Cordignano il prossimo 31 dicembre, dopo vent’anni di impegno verso un sodalizio che attualmente raccoglie 475 iscritti, provenienti anche dai comuni limitrofi.

Al suo posto è stato eletto presidente Lucio Da Dalt, di Orsago. La nomina è avvenuta nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 dicembre, nella riunione del nuovo gruppo di consiglieri, che ha avuto luogo nella sede del Circolo. Lo aiuterà il vice Giorgio Carlet, che sarà anche il tesoriere mentre segretario è stato nominato Natale Caputo.

La settantaseienne presidente uscente aveva annunciato da tempo che era sua intenzione passare il testimone. “Lucio Da Dalt porterà avanti il Circolo - ha dichiarato Graziella - e potrà dare continuità al lavoro che io ho svolto fino ad ora”.

Nell’impegno di volontariato, profuso negli ultimi vent’anni, Graziella Scandolo è stata sempre sostenuta dal marito Bruno Lenisa e aiutata, fra gli altri, anche dal suo vice presidente Gabriele Piccin.

3486c50b f456 4932 b526 a470240a4795

“Quando sono entrata a far parte del Circolo c’era ancora la lira. E in quegli anni il presidente era il maestro Gino Piccoli. Che è stato il primo presidente, dal 1993. E quando lui ha lasciato nel 2005 - racconta - io gli sono subentrata e piano piano, passo dopo passo, scelta dopo scelta, abbiamo fatto crescere l’associazione. Tutto merito del volontariato: i soci sono un grande valore. Nella nostra sede, abbiamo un bar e quanto raccogliamo attraverso questo servizio ci permette di finanziare le nostre attività. Così abbiamo potuto acquistare una macchina attrezzata per il trasporto dei disabili. Grazie a sei, sette autisti volontari, accompagniamo le persone che ne hanno bisogno a fare degli esami medici, a visite specialistiche. Tra le nostre attività, meritano di essere ricordate l’organizzazione di gite, le camminate nei giorni di martedì e venerdì, e adesso che viene Natale la consegna dei panettoni agli ammalati”.

“Vent’anni mi hanno fatto maturare: ero timida all’inizio, poi con lo stare dentro all’associazione mi sono aperta e ho cercato di dare il meglio di me. Mi ha maturato il contatto con le persone più deboli, il dare loro aiuto e sostegno nei momenti difficili. Ho guardato alle persone che hanno sofferto ricevendo sempre da loro un ringraziamento. Mi sembra ieri e sono passati 20 anni!”.

Graziella Scandolo è stata presidente dal 2005 al 2012, dal 2015 al 2019. Negli anni 2012-2015 il presidente è stato il fratello, Giacomo Scandolo. Nel 2009 c’è stato anche l’ampliamento della struttura che accoglie il centro anziani. Durante il suo mandato la presidentessa ha potuto festeggiare due centenari. Momenti che ancora ricorda con gioia.

Nel 2018 ha celebrato i 25 anni di vita del Circolo e spera, che fra gli impegni che il suo successore porterà a compimento, ci sia la creazione di un vero e proprio ufficio. Il Circolo è aperto tutti i giorni, eccetto il lunedì, grazie a un gruppo di donne che si alternano in questo servizio.

La scorsa domenica 8 dicembre il Circolo ha organizzato il pranzo sociale al ristorante Primavera di Godega di Sant’Urbano, al quale hanno partecipato 170 soci e il sindaco Alessandro Biz.

Il primo cittadino ha ringraziato Graziella Scandolo per come ha guidato con passione e dedizione l'associazione, alla quale ha augurato un positivo proseguo. Ha ringraziato gli anziani per l’importante ruolo che rivestono nella società.

 

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: Graziella Scandolo).
Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport