Dagli alunni delle elementari di Cordignano e Orsago 500 chili di generi alimentari alle famiglie in difficoltà

I 456 alunni delle scuole primarie di Cordignano e di Orsago hanno donato cinquecento chilogrammi di generi alimentari che attraverso i Centri d’ascolto della Caritas foraniale di Pinidello e della Caritas parrocchiale di Orsago sono arrivati in borse spesa a nuclei familiari in difficoltà residenti nei due comuni.

Il progetto “Pane e Tulipani” è stato proposto, come ormai avviene da qualche anno, dalle docenti di religione cattolica dell’Istituto comprensivo Ippolito Nievo, diretto dal professor Luigi Sinibaldi.

È stato inserito nel piano dell’offerta formativa, una volta approvato dal Collegio docenti ha coinvolto tutte le maestre e i maestri.

Il progetto è stato attivato nei mesi precedenti all’emergenza sanitaria del Covid-19 e ha consentito che arrivassero le varie derrate alimentari a lunga scadenza e quanto fosse necessario per la pulizia personale e della casa prima e durante il lockdown. Così che i volontari che gestiscono i due punti d’ascolto Caritas hanno potuto raccogliere il frutto della solidarietà e farlo giungere a destinazione.

Da annotare che le situazioni critiche e di fragilità familiare ci sono sempre state, al di là di quanto poi si è venuto a determinare con la pandemia coronavirus.

Pane e Tulipani è un progetto promosso dal Centro per il Volontariato della provincia di Treviso e realizzato, a Cordignano ed Orsago, grazie alla collaborazione con la Caritas della diocesi di Vittorio Veneto e con il Centro missionario diocesano.

Esso si articola in due momenti. Il primo è dedicato alla sensibilizzazione e alla formazione, con attività svolte nelle 24 classi dai volontari della Caritas e del Centro missionario, entrambi diocesani. I laboratori de “La carità va a scuola” si sono svolti a gennaio di quest’anno, con la presenza delle maestre.

Si è tenuto conto dell’età degli alunni. E li si è aiutati a approfondire le conoscenze, i valori dell’accoglienza, dello stare bene insieme, del bene dell’acqua e delle altre risorse naturali. Quindi è stato dato il tempo alle famiglie e ai bambini di interiorizzare e di rendere concreta la generosità con il donare chi un poco di latte, chi della pasta, chi altri beni di prima necessità, a lunga conservazione.

Arrivando a raccogliere 500 chilogrammi di generi di prima necessità: 109 chili alla scuola primaria di Cordignano, 82 a Pinidello, 192 a Villa di Villa, 117 a Orsago. I 383 chilogrammi delle tre scuole del comune di Cordignano sono stati consegnati al Centro di Ascolto della Caritas della Forania Pedemontana che si trova a Pinidello.

I 109 chilogrammi di Orsago sono andati al Centro di Ascolto della Caritas parrocchiale di Orsago.

Un “Grazie alle famiglie” è stato rivolto dal mondo della scuola, perché in un proficuo dialogo scuola-famiglia anche quest’anno si è concretizzata questa importante forma di solidarietà. Un grazie reciproco esteso anche agli altri soggetti che hanno operato con grande competenza e disponibilità, dalle Caritas della Forania Pedemontana a quella della parrocchia di Orsago, dalla Caritas di Vittorio Veneto all’Ufficio missionario diocesano.


(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport