Cordignano, Campagna sugli impianti sportivi: "Vanno rispettate le linee guida della Regione"

L’assessore allo sport di Cordignano, Roberto Campagna, spiega che gli impianti sportivi di via Cazzani sono a disposizione di tutti, ma che per potervi accedere e per poterli utilizzare è necessario che siano rispettate le linee guida emanate dalla Regione del Veneto, pubblicate lo scorso 26 giugno, per la ripresa degli sport di contatto e di squadra.

“Si tratta di indirizzi stringenti, di sicurezza - spiega l’assessore -, finalizzati alla prevenzione e al contenimento della infezione da Sars-CoV-2, in ambito sportivo”.

“Ricordo - prosegue - che l’accesso alla sede dell’attività sportiva (sede dell’allenamento o della gara) può avvenire solo in assenza di segni e sintomi (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria, alterazione di gusto e olfatto) per un periodo precedente l’attività pari almeno a tre giorni. Inoltre, all’accesso va rilevata la temperatura corporea: in caso di temperatura superiore a 37.5 °C non deve essere consentito l’accesso. Ancora deve essere tenuto un registro dei presenti nella sede dell’attività di allenamento o della competizione sportiva (es. atleti, staff tecnico, dirigenti sportivi, massaggiatori, fisioterapisti, eccetera), che dovrà essere mantenuto per almeno quattordici giorni”.

kinesiostudio nuovo

Relativamente alle ulteriori misure di prevenzione (comportamentali, igieniche, organizzative) il documento regionale condivide quanto contenuto nelle “Linee Guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere” prodotte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio per lo sport.

“Tenendo conto di tutto questo si capisce che ci deve essere una persona che si assume queste responsabilità”, annota Roberto Campagna. “È tutto molto più complicato rispetto al passato. Non è facile poter osservare tutte le disposizioni".

187bc338 5d40 4318 a2c7 b0f9ede9da52

"Al momento - prosegue - penso che sia in grado di farlo una società sportiva, che ha una sua struttura operativa. Faccio l’esempio, in questo periodo, del campo di basket di via Cazzani che è utilizzato dai ragazzi affiliati alla società di pallacanestro di Vittorio Veneto”.

 

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare

// Storie di Sport