Cornuda, raffica di furti ieri sera in paese: svaligiate diverse abitazioni. Intervengono i carabinieri

Verso le 18.30 di ieri sera, lunedì 23 novembre, i Carabinieri di Cornuda sono stati chiamati in via Lungo Brentella perché una coppia aveva sentito dei rumori e temevano un’incursione in casa. Nel frattempo la coppia ha provveduto ad accendere tutte le luci, facendo scappare i ladri.

Pochi minuti prima, si sospetta gli stessi ladri, avevano messo a punto diversi furti nei condomini di via delle Battaglie, dove sono riusciti ad intrufolarsi in tre appartamenti, portando via poche centinaia di euro.

In alcuni casi si sono arrampicati sulle grondaie per arrivare alle finestre, la metodologia usata è sempre la medesima: i malviventi si sono introdotti da porte e finestre che non avevano scuri chiusi o tapparelle abbassate, forzando i serramenti con dei ferri.

Un’attenzione particolare va posta all’orario: questi furti vengono segnalati sempre più spesso verso l’imbrunire, quando la luce cala, indicativamente dalle 18 alle 19.30. I colpi sono veloci, durano pochissimi minuti, in media 4-5 minuti.

Anche ieri sera, l’intervento dei Carabinieri è stato davvero tempestivo e sono intervenuti quasi in tempo reale, ma al momento dell’arrivo i ladri erano già in fuga.

Negli anni passati Cornuda è stata vittima di molteplici furti in appartamenti, e negli ultimi tempi sono sempre le piccole abitazioni quelle scelte dai ladri, non le grandi case e le ville, come si è portati a pensare.

L’appello del sindaco Claudio Sartor è quello di fare attenzione: “Faccio un appello anche alla solidarietà tra vicinanti, aiutiamoci e segnaliamo se vediamo delle situazioni anomale, come ad esempio persone estranee in sagrati e giardini”.


(Fonte: Serena Corso © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport