Farra di Soligo, sulle aree Pip breve polemica tra il sindaco e il consigliere di minoranza De Rosso: "Questa non è democrazia"

Sembrava un consiglio comunale veloce, sereno e dagli argomenti tipici di un inizio di mandato ma, proprio alla sua conclusione, i toni si sono accesi. È quanto accaduto ieri sera, lunedì 29 luglio, a Farra di Soligo nella chiesa sconsacrata di Santo Stefano (nella foto).

La seduta consiliare, con dodici punti all’ordine del giorno, non prevedeva le tradizionali comunicazioni del sindaco ed argomenti “vari ed eventuali”; quindi, terminato l’ultimo punto, il sindaco Mattia Perencin ha dichiarato chiusa la seduta.

Ciò nonostante, il consigliere di minoranza Natalina De Rosso, capogruppo di “Rifar Farra”, ha chiesto delucidazioni sulle trattative in corso con gli espropriati delle aree Pip di Col San Martino e Soligo. Il sindaco l’ha immediatamente interrotta, ribadendo che il consiglio comunale non prevedeva varie ed eventuali e che, quindi, questo intervento non era ammissibile.

Una dura presa di posizione, prevista da regolamento, alla quale il consigliere Natalina De Rosso ha replicato: "Questa non è democrazia. Anche se non ci sono varie ed eventuali, è un nostro diritto di cittadini e di rappresentanti dei cittadini sapere quali siano le iniziative che l’amministrazione sta intraprendendo per affrontare le trattative sulle aree Pip. Non è ammissibile che il consiglio comunale apprenda le novità dai giornali, invece che qui, nel luogo più opportuno. Non è stato detto nulla a nessuno di noi, a Farra di Soligo stanno accadendo molte cose ma qui non se ne parla". Affermazioni forti, alle quali il primo cittadino non ha replicato, ponendo comunque fine al consiglio comunale.

Nel frattempo, come da accordi dell’ultima udienza in tribunale a Treviso (qui l'articolo), la settimana scorsa il Comune di Farra di Soligo ha depositato presso la Ragioneria Territoriale dello Stato di Venezia 1 milione 183 mila 623 euro e 16 centesimi a favore dei beneficiari delle aree Pip. Una prima rata dei 9 milioni di euro complessivi che dovranno essere versati nei prossimi mesi.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.