Farra di Soligo, il cardinale Beniamino Stella illustre ospite all’annuale festività della Madonna della Neve

Una solennità religiosa molto sentita va celebrata al meglio: è quanto ha fatto ieri sera, lunedì 5 agosto, il parroco di Farra di Soligo, don Brunone De Toffol, in occasione dell’annuale festività della Madonna della Neve. L’ospite d’eccezione nella chiesetta di Santa Maria dei Broi è stato il cardinale Beniamino Stella, che ha celebrato la messa per la comunità farrese su invito di don Brunone.

Si è trattato di un piacevole ritorno per il prelato nato 77 anni fa a Pieve di Soligo, che il 22 febbraio 2014 è stato nominato cardinale al primo concistoro di papa Francesco. Stella, infatti, il 6 agosto 2017 aveva inaugurato la "torre della Pace", adiacente la restaurata chiesetta dei Broi, e benedetto la nuova campana “Maria Pacis”, che ogni sera, alle ore 21.30, ricorda i caduti della Grande Guerra: 110 soldati austroungarici morti nell'ospedale da campo della filanda Vedovati, 50 soldati e 150 civili del paese.

Una chiesa campestre, in apparenza molto semplice, che al suo interno conserva un patrimonio artistico di valore inestimabile: dopo quasi sei anni di restauri, nel 2017 sono state riportate alla luce delle pitture parietali risalenti all’epoca medievale di elevato pregio, che hanno lasciato a bocca aperta anche il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi.

Usando le parole del cardinale Stella “E' nostro compito rafforzare la nostra fede amando queste chiesette e continuando a valorizzare la loro particolare bellezza”. Il legame con le tradizioni religiose è da sempre vivo a Farra di Soligo e la più concreta dimostrazione di questo sentimento è stata la grande affluenza della comunità farrese, delle autorità civili e militari e dell’associazionismo giunte ieri sera in via Cal della Madonna.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.