Presentato il nuovo consiglio direttivo della Pro loco di Farra di Soligo: molte le novità per gli eventi del 2020

Venerdì 6 dicembre, nella splendida location della cantina Merotto Spumanti, è stato presentato ufficialmente il nuovo consiglio direttivo della Pro loco di Farra di Soligo che entrerà in carica dal 6 gennaio 2020.

La serata è stata presentata da Cristiana Rosada, che da quest'anno segue la parte grafica delle iniziative. Il presidente in carica della Pro loco, Franco Dorigo, ha ringraziato: Graziano Merotto e Sonia Zanolla per la disponibilità a concedere gli spazi per l'evento, i consiglieri uscenti per il lavoro svolto in questi quattro anni di mandato e tutti i collaboratori.

Dorigo ha fatto un resoconto delle attività intraprese e ha ricordato le difficoltà incontrate, come quella del Natale 2018 in cui la pro loco si è ritrovata senza albero, il maltempo che ha rovinato la festa del 1 maggio e le spese sostenute per asfaltare una parte del piazzale.

Ha voluto ringraziare inoltre tutte le realtà che hanno cooperato nelle manifestazioni: associazione Ciclistica Col San Martino, Rive Vive, gruppo alpini di Farra, squadra antincendi boschivi e Pro loco di Col San Martino.

Dopo le prime votazioni per il rinnovo andate a vuoto nel mese di settembre, si è fatta avanti una persona con la voglia di ripartire che ha dato la spinta al presidente uscente di continuare il suo operato con un gruppo rinnovato.

20191206 200808

Sono stati chiamati, quindi, uno ad uno, tutti i membri del prossimo direttivo: il nuovo presidente Roberto Tormena, i vice presidenti Alice Spironelli e il presidente uscente Franco Dorigo, le segretarie Marta Paset e Vania Girardi e i consiglieri: Luca Pederiva, Giorgia Agnoli, Giulia De Rosso, Carla Dominioni, Vanni Nadai, Robin Grotto, Moreno Pederiva, Serena Muner, Lorenzino Da Ruos, Cecilia Marcon, Aldo Zambon.

Il neo presidente ha scoperto il nuovo logo della pro loco che rappresenta le tre Torri del Credazzo con cui si identifica il comune di Farra, racchiuse in una stilizzata foglia di vite, simbolo delle colline patrimonio Unesco, per renderlo più moderno, senza dimenticare tradizioni e territorio.

Tormena ha voluto conferire un riconoscimento a tutti coloro che hanno collaborato negli ultimi anni: Stephanie Contessotto, Valentina Gallina, Nadia Perizato, Rosanna Padoin, Laura Geremia, Paola Dominioni, Letizia Dalla Longa, Claudio Recchia, Mirko Francesconi, Angelo Tessaro, Valerio Biz, Valentina Calabretto, Christian De Faveri.

L'ex presidente ha passato poi di mano il nuovo gagliardetto al suo successore: “Grazie all'ex presidente e ai consiglieri che mi hanno dato fiducia, spero di essere all'altezza di tenere il timone, non sono io il protagonista ma tutti voi”, queste le parole d'esordio del presidente Roberto Tormena.

È stato quindi illustrato in anteprima il programma delle nuove attività che impegneranno la Pro loco nel 2020: si partirà in primavera con una nuova formula della festa della fragola e dell'asparago, che il prossimo anno compirà 50 anni: il menù sarà basato su prodotti e piatti del territorio e si chiamerà “FarSapori”. Per il periodo estivo è stato pensato un evento che mira a raccogliere tutto il paese per vivere in maniera attiva la piazza e tra fine agosto e inizio settembre nei locali di Fiori & Vigne ci sarà una rievocazione dell'antica festa dell'uva.

Per concludere, è intervenuto il sindaco di Farra, Mattia Perencin: “È sempre una sfida fare volontariato ma bisogna crederci. L'amministrazione sta cercando di lavorare per fare squadra con tutto il paese. C'è la piena disponibilità a collaborare.”

Anche il parroco, don Brunone De Toffol, ha confermato la necessità di unire le forze: “Da otto anni sono a Farra, ho visto le potenzialità della nostra comunità e saranno sempre migliori sostenendoci a vicenda".


(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport