Soligo, aggiornamento sui tamponi al Bon Bozzolla. Ulss 2: "Negativi gli 82 familiari, fornitori e operatori"

Il secondo round di tamponi effettuati domenica 12 luglio, alla casa di riposo "Bon Bozzolla" di Soligo ha dato esito negativo.

Stamani sono state sottoposte a test 86 persone tra familiari degli ospiti, fornitori e alcuni operatori che non erano ancora stati testati. Processati nel primo pomeriggio, tutti i test sono risultati negativi.

Gli 86 tamponi di oggi seguono i 208 effettuati su ospiti e personale, che avevano fatto emergere, complessivamente, 8 positività (6 ospiti e 2 operatori) che erano andate a sommarsi a un primo ospite risultati positivo al tampone precauzionale (fatto a fine quarantena, in quanto proveniva da altra struttura) e al suo compagno di stanza, risultato inizialmente negativo e poi positivo a un secondo tampone effettuato all’ospedale di Conegliano.

Solo quest’ultimo paziente, sintomatico, è stato ricoverato in ospedale, nel reparto di Malattie Infettive del Ca’ Foncello a Treviso. Gli altri sette ospiti positivi sono stati isolati all’interno della casa di riposo solighese, mentre i due operatori, anche loro asintomatici, sono in isolamento a domicilio.

La piena e veloce applicazione del Protocollo Regionale - commenta il direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi - ci ha permesso, nell’arco di sole 48 ore, grazie anche alla piena collaborazione del Bon Bozzolla, di avere il quadro completo della situazione, con riferimento non solo ad ospiti e operatori ma, anche, a tutte le persone che hanno effettuato accessi alla struttura nelle ultime due settimane".

"Il quadro che ne emerge è di una situazione assolutamente circoscritta, pienamente sotto controllo - conclude Benazzi -, in relazione alla quale è in corso una meticolosa indagine epidemiologica volta a ricostruire la genesi del focolaio”.


(Fonte: Ulss 2 Marca Trevigiana).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport