Lutto a Col San Martino per la perdita del 69enne Erio Miotto, stimato elettricista del paese

Col San Martino piange Erio Miotto (nella foto), storico elettricista del paese, mancato sabato 12 settembre all’età di 69 anni dopo una breve malattia.

L’uomo ha gestito per molti anni un’impresa nella quale operava come elettricista dedicandosi a questo lavoro con molta passione e diventando in poco tempo un punto di riferimento per la comunità.

Come ricordato dal figlio don Mirco, delegato vescovile e direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano con molti incarichi nella diocesi di Vittorio Veneto, nel periodo delle vendemmie la gente lo chiamava sempre per delle piccole riparazioni: anche in questo modo Erio Miotto è entrato presto nel cuore della sua comunità.

In questi giorni sono state tante le dimostrazioni di affetto nei confronti della famiglia da parte di chi ha apprezzato le qualità umane e professionali di una persona molto conosciuta in paese.

Mio padre era una persona riservata, umile e generosa - spiega don Mirco Miotto - che ha amato molto il suo paese impegnandosi anche all’interno della Pro Loco, del Gruppo Alpini e del Comune, ricoprendo il ruolo di consigliere comunale. Il suo legame con il territorio era molto importante e si è impegnato anche all’interno della Fondazione Santa Augusta Onlus”.

"Erio era una persona molto conosciuta nella comunità di Col San Martino e a cui tutti volevano bene - ha dichiarato Mattia Perencin, sindaco di Farra di Soligo - È una brutta perdita per tutto il nostro Comune e per tutte le associazioni e le realtà nelle quali ha operato con passione e dedizione verso il prossimo. Mi unisco al dolore della famiglia in questo momento così difficile".

“Condoglianze vivissime a don Mirco Miotto per la scomparsa del papà Erio - ha affermato Marco Zabotti, direttore scientifico dell’Istituto “Beato Toniolo” - Partecipiamo con il pensiero e la preghiera al grande dolore di tutti i familiari. Un forte abbraccio in modo particolare a don Mirco, componente della commissione scientifica del nostro Istituto Beato Toniolo. In questi giorni saremo presenti alla recita del rosario e ai funerali a Col San Martino, per testimoniare stima, affetto e solidarietà umana e cristiana”.

Erio Miotto lascia la moglie Lorena, i figli don Mirco e Mauro con Eva, i parenti, gli amici e tutte le persone che gli hanno voluto bene in vita.

L’ultimo saluto al caro Erio avrà luogo venerdì 18 settembre, alle ore 16, nella chiesa arcipretale di Col San Martino mentre il Santo Rosario sarà recitato domani, giovedì 17 settembre 2020, alle ore 19.30 sempre nella stessa chiesa.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Onoranze funebri Pederiva).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport