Risale a nemmeno 24 ore fa la notizia di un divano abbandonato lungo la Strada Provinciale 4, proprio di fronte al ristorante "Mocambo". Un zona di passaggio molto trafficata, nel territorio di Follina, giusto al confine con Cison di Valmarino.

I due Comuni negli anni hanno investito molti soldi ed energie per sfondare dal punto di vista turistico, fino ad essere premiati con l’ingresso nel ristretto club dei “Borghi più Belli d’ Italia”.  Proprio questa nuova concezione del territorio e del decoro pubblico è stata metabolizzata dai cittadini, che si sono mobilitati per trovare "il colpevole".

Una serie di sms e di telefonate al primo cittadino Mario Collet hanno permesso alla Polizia municipale di trovare il trasgressore. Si tratta di un residente nel Comune di Follina di origini straniere che avrebbe asserito di non essere a conoscenza dell’esistenza di punti di raccolta nel territorio, attrezzati a ricevere materiale ingombrante.

Il sindaco Collet esprime tutta la sua soddisfazione, innanzitutto per l’atteggiamento dei concittadini: "Vedere tanta attenzione e sensibilità di persone che si sono confidate, permettendo di risalire all’autore dell’abbandono, mi ha fatto molto piacere". Il primo cittadino aggiunge: "Ringrazio la redazione di Qdpnews.it: è grazie al vostro articolo che siamo potuti arrivare in così poco tempo alla soluzione del caso, il vostro è un servizio sociale prezioso".

E dell’eco-furbo che ne sarà? Il sindaco ha una sua opinione: “A parte il verbale inevitabile, penso che la cosa più importante sia far arrivare a tutti l’importanza di tenere pulito e vivibile il territorio e sono convinto che il cittadino in questione abbia capito la lezione per il futuro".

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it