Il consiglio comunale che si è svolto ieri sera a Follina non ha riservato sorprese. L’amministrazione del sindaco Mario Collet, dopo aver votato contro al nuovo statuto di Asco Holding la scorsa settimana, ha esercitato il diritto di recesso dalla stessa ai sensi dell'articolo 2.437 e seguenti del Codice Civile. Con questa manovra ha ottenuto la trasformazione delle azioni possedute in Asco Holding in azioni Asco Piave, riservandosi di tenerne 44.

I gruppi di minoranza hanno tenuto posizioni diverse al voto. Massimo Benincà capogruppo di "Per Follina" ha votato a favore del recesso, specificando di essere sempre stato per il rispetto della legge "Madia". Benincà ha sottolineato che si tratta di una scelta difficile in una materia complessa ed auspica che la partecipazione ora in Ascopiave non venga dismessa.

II consiglieri del gruppo "Follina Città dell'acqua" si sono invece astenuti, come il vice sindaco Adriano Da Broi.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it