E' venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e di quanti lo hanno conosciuto il 95 enne Eugenio Golin. Originario di Sovizzo, paesino in provincia di Vicenza, era divenuto cittadino della Vallata per aver sposato una follinese conosciuta in Belgio dove era stato emigrante per tanti anni. Ritornato in Italia, si era sistemato nel paese della moglie e con lei aveva aperto una macelleria.

Rimasto presto vedovo, nonostante la veneranda età, ha vissuto in modo autonomo e con grande dignità fino all’ultimo. Di carattere socievole e molto conosciuto in paese, Eugenio rivolgeva la parola a tutti e per tutti aveva sempre una battuta e un sorriso.

Ex presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci, era l’alpino più anziano del gruppo locale. Socio della Società di Mutuo Soccorso, è stato uno dei fondatori della Associazione ricreativa anziani "Sanavalle", di cui era presidente onorario. I soci lo ricordano per il suo impegno e la passione dimostrata nella realizzazione della sede e per la sentita partecipazione alla vita della stessa.

"Quanti l’hanno conosciuto ne piangono la scomparsa. Sentono la mancanza di quell’uomo sempre in giacca e cravatta che tutte le mattine frequentava il centro di Follina per incontrare amici e conoscenti". Questo il commosso ricordo di Renzo Tonin a nome dell’associazione "Sanavalle". Il funerale si svolgerà nell’abbazia di Follina questo pomeriggio, venerdì 31 agosto, alle ore 16.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it).
#Qdpnews.it