Follina, La Filadora da gioiello a discarica. Il sindaco Collet: “Manderemo la polizia municipale anche di notte se necessario”

La Filadora è quel meraviglioso sentiero che dal “Pont del Cristo” alle spalle dell’abbazia di Follina, si dirige verso Valmareno costeggiando l’omonimo torrente. Il suo nome "Fiadora" (detto anche Filadora) deriva dal fatto che in passato dava energia agli storici opifici tessili di Follina.

Per valorizzarlo, essendo inserito nel percorso naturalistico delle “Vie dell’Acqua” , da alcuni anni sono state poste delle panche e delle tavole in legno, per una sosta o un veloce pic-nic. Purtroppo, l’inciviltà non ha limiti e sempre più spesso vengono segnalati abbandoni di rifiuti, sia da parte di chi vi sosta, sia da parte di qualche ecofurbo che lì vi smaltisce le immondizie domestiche.

rifiuti follina parco


Il sindaco di Follina Mario Collet che ha intensificato le frequenze della raccolta rifiuti, adesso vuol passare alle maniere forti “E’ ora di finirla - tuona il primo cittadino - manderò la polizia municipale non soltanto di giorno, ma anche di notte se necessario”.

Una presa di posizione decisa per un problema che fino ad oggi non ha trovato soluzione.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook Sei di Follina se..)
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.