Un ordine del giorno da approvare in consiglio comunale per impegnare il Governo e Parlamento a dare risposte ad alcune importanti istanze "fiscali" della montagna, già inserite nella legge di bilancio 2019.

E’ stato anche un tema presentato agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro Erika Stefani, e già condiviso con "Confindustria per la Montagna" e che ora Daniele Dal Mas (nella foto),  esponente del Comitato "Uniti per Valsalega" che da anni si batte per la tutela dei territori montani, chiede all’amministrazione comunale del sindaco Laura Buso di portare anche all’attenzione del consiglio comunale per l’approvazione.

"Tutti i Comuni montani italiani, - spiega Dal Mas - le Comunità montane, le Unioni montane e le altre forme aggregative sovra comunali, hanno ricevuto un ordine del giorno – da approvare in Giunta o in Consiglio – nel quale s’impegnano Governo e Parlamento La prima questione posta con forza riguarda la necessità di adottare una 'fiscalità di vantaggio', ossia una fiscalità differenziata e peculiare per le imprese del territorio montano come esercizi commerciali, partite Iva, start up, ristoranti, alberghi, B&B, imprese agricole e artigianali".

"Il tutto – continua – finalizzato alla promozione di aumentare la presenza di attività economiche nelle Terre Alte, e arginare spopolamento e abbandono. Sono da sempre le grandi sfide che vanno superate con un’opportuna legislazione, a livello nazionale a partire dalla legge di bilancio: per questo anche io come rappresentante del Comitato 'Uniti per Valsalega' chiedo che l'amministrazione comunale di Fregona porti al più presto in consiglio comunale questo ordine del giorno per l'approvazione".

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it