Fregona, anche il Fai al progetto valorizzazione delle Grotte del Caglieron, firmata la convenzione

 Firmata la convenzione fra Fai e Comune di Fregona per la realizzazione del progetto di valorizzazione del Parco Grotte del Caglieron con il contributo di 30.000 euro stanziato dal Fai e Intesa Sanpaolo nell’ambito del Censimento “I Luoghi del Cuore” 2016. Giovedì  scorso il sindaco del Comune di Fregona ha sottoscritto la convenzione con Fondo Ambiente Italiano per il progetto in virtù del risultato raggiunto dalle Grotte all’ottava edizione dell’iniziativa: terzo luogo più votato con 36.789 voti.

La convenzione si inserisce all’interno dell’attività di valorizzazione turistica e culturale del Parco Regionale “Grotte del Caglieron”, già avviata dal Comune di Fregona da oltre un decennio, finalizzata all’estensione della rete di percorsi del Parco e all’implementazione dell’offerta culturale a disposizione dei molti avventori che frequentano questo importante luogo di pregio naturalistico, paesaggistico e storico. E il progetto, già approvato dalla giunta comunale, prevede la realizzazione di uno spazio museale al centro visite del Parco, recentemente rinnovato e ampliato raddoppiandone gli spazi a disposizione dei visitatori.

Nel nuovo allestimento museale verranno esposti gli attrezzi originali utilizzati dagli scalpellini per l’attività estrattiva della “Piera Dolza”, restaurati e catalogati. Ciò servirà a preservarli per le future generazioni per non perdere la memoria dell’attività lavorativa degli scalpellini, ormai tramandata solo nei ricordi dell’ultimo scalpellino vivente, Arturo Breda.  Nello spazio museale sarà possibile vedere un filmato – documentario che illustrerà le fasi lavorative dell’attività estrattiva e dell’utilizzo della “Piera Dolza”, attraverso la testimonianza dell’ultimo artigiano. 

Nel progetto è inoltre previsto il collegamento tra la più grande grotta presente nel parco, denominata “Grotta Fai” ed il circuito turistico attuale. Sarà installata la segnaletica sentieristica e alcuni pannelli esplicativi, il tutto nell’obbiettivo di ampliare il percorso visitabile del Parco. La Presidente Regionale Fai Veneto Ines Lanfranchi Thomas ha commentato la firma di questa Convenzione, premessa per l’avvio del progetto: “Sono felicissima che si arrivi a questo traguardo e vada in porto questa bellissima operazione. In Veneto, il censimento de “I Luoghi del Cuore” è un momento molto sentito che sottolinea l'amore della gente per il suo territorio. In questi anni, grazie alla mobilitazione straordinaria e capillare di comitati, associazioni e cittadini, il Fai è stato molto attivo e presente. Ora, tocca alle Grotte del Caglieron”.

(Fonte: Fai- Fondo Ambienti Italiano).
(Foto: archivio Qdpnews.it).

// Storie di Sport