Fregona, cavi volanti telefonici a terra, a due mesi dalle nevicate. Dal Mas: "Tim si attivi, in caso di emergenza contatti impossibili"

Cavi della Tim a terra nella zona che collega il passo della Crosetta al Pian de l'Erba e Cadolten, dove vi è la sede della Malga Coro e di una cooperativa per ragazzi diversamente abili, una cooperativa di solidarietà e dove vi sono diverse altre malghe e seconde abitazioni. Li ha trovati il consigliere comunale di Fregona Daniele Dal Mas che protesta: “I cavi sono lì da due mesi e più volte è stata sollecitata la Tim, poiché la linea è fuori uso, e se si deve chiamare per una qualsiasi emergenza sanitaria in quella zona è praticamente impossibile farlo”.

Sono passati anche due mesi e oltre dalle abbondanti nevicate che hanno steso a terra molti alberi. E ancora pare che nonostante ripetuti solleciti da parte di gestori di attività della zona, dalla Tim non c’è stato ancora nessun intervento per la sistemazione. 

“Intanto a Roma – osserva Dal Mas - obbligano le attività che operano in zone montane, da sempre dimenticate da qualsiasi governo, laddove anche molte volte risulta difficile fare anche una chiamata di emergenza per un soccorso sanitario, ad avere la fatturazione elettronica, che richiede una buona copertura digitale. E’ una cosa vergognosa! A breve riaprirà anche il rifugio Città di Vittorio Veneto e la zona è frequentatissimo da turisti, non dicano le aziende di telefonia mobile che non vi sono interessi ad investire”.

cavi telefonici.pizzoc1

L’unica cosa certa è che almeno la Wind che nei prossimi mesi attiverà un ponte radio per la telefonia mobile in località Fratte, nel Comune di Fregona per andare a coprire il divario digitale della zona. 

“Se lo ha capito Wind – afferma Dal Mas che ha interessato diversi enti - , ora anche le altre aziende facciano la loro parte, e ricordo che il servizio di telefonia fissa è a suffragio universale e un diritto di tutti. I cavi di telefonia fissa a terra nei boschi e nelle strade, così come sono, vanno rimossi poiché sono un potenziale rischio per i passanti a danno della stessa Tim, qualora qualcuno si facesse male”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Daniele Dal Mas).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.