Fregona, ciclista cade in mountain bike, si ferisce, ma si dilegua prima dell'arrivo del Suem

Cade con la mountain bike e si procura diverse ferite ed escoriazioni, anche se superficiali, ma non aspetta l’ambulanza e si dilegua prima dell’arrivo dei soccorsi. L’allarme era stato lanciato questa mattina poco dopo le 9 quando un escursionista che stava salendo a piedi da Sonego verso Cadolten ha trovato a terra la ciclista che era caduta poco prima scendendo in mountain bike proprio da Cadolten in direzione di Fregona.

L’escursionista si è fermato per prestare soccorso: viste le ferie al volto e al corpo riportate dalla giovane donna, e vista la mancata copertura telefonica, ha raccomandato di aspettare e ha proseguito per trovare una postazione dove poter effettuare una chiamata di emergenza al 118. Si è allontanato di qualche centinaio di metri, ma quando l’ambulanza del Suem è arrivata sul posto non ha più trovato nessuno.

Un comportamento vergognoso tenuto da questa ciclista e dal suo compagno – esclama Daniele Dal Mas, consigliere comunale, e strenuo sostenitore della battaglia per le coperture telefoniche da Valsalega al Cansiglio - che era stata avvisata del fatto che l'escursionista provvedeva ad allertare il 118. Sul posto è stato fatto intervenire personale medico, quando poteva essere necessario altrove se succedeva qualcosa. Su quella strada dove purtroppo la copertura dei cellulari è a singhiozzo, ho visto personalmente bikers scendere a folle velocità, a rischio di loro stessi e a pericolo di escursionisti. In quei punti la prudenza è d'obbligo dato il terreno molto scosceso e insidioso”.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.