Fregona, nuovo accesso per zona artigianale delle Fratte, dove arriveranno anche gli autovelox

Un nuovo accesso per la zona artigianale alle Fratte. L’ha in mente la nuova amministrazione comunale, come conferma il sindaco Patrizio Chies: “Abbiano in effetti già incontrato i responsabili del settore Lavori Pubblici della Provincia – dice – al fine di avviare almeno per ora la progettazione di un accesso più agevole alla zona artigianale delle Fratte, in prossimità del ponte della Serenissima. E inoltre abbiamo avuto un contatto con la Soprintendenza di Venezia sia per la verifica di possibili soluzioni alternative alla sistemazione di Piazza Cipriani, ove è stato terminato un primo intervento, sia per l’illustrazione, da parte del tecnico incaricato dalla Fondazione “Casa Amica”, delle caratteristiche del progetto di ampliamento della casa di riposo, in vista della conferenza di servizi necessaria per la relativa variante al Piano degli Interventi”. Molta carne al fuoco insomma dopo le prime verifiche sulle priorità.

Con qualche novità anche nel settore viabilità sempre per la zona delle Fratte: l’amministrazione comunale provvederà infatti all’acquisto di alcuni dispositivi per il controllo elettronico della velocità, al fine di limitarne l’eccesso, più volte denunciato in passato anche con una raccolta di firme. E lungo un tratto della provinciale che si estenderà anche per qualche centinaio di metri lungo la zona artigianale. 

Sono stati inoltre avviati – conclude Chies – con il Sindaco del Comune di Sarmede, Larry Pizzol, i contatti per discutere della gestione congiunta dell’ufficio tecnico”. Per fine settembre intanto è prevista una seduta del consiglio comunale per la presentazione del documento programmatico di mandato del prossimo quinquennio, in cui sono inserite anche alcune delle anticipazioni.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.