Fregona: la sagra della parrocchia ritorna al campo sportivo, a Zardetto devono allenarsi le squadre di calcio

“La sagra di Fregona ritorna all’ovile”, comincia così una nota della minoranza in consiglio comunale di Fregona, attraverso il consigliere Matteo De Luca, piuttosto polemica nei confronti della Pro loco, parrocchia e anche maggioranza. Tutto perché lo scorso anno la manifestazione si svolse a Casa Zardetto.

“Dopo solo un anno già c’è stato un ripensamento - continua la nota -. Come mai? La presidente della pro loco proprio l’anno scorso diceva testuali parole: “Il cambio della 145esima sagra a Casa Zardetto (nella foto) è stato deciso perché ogni tanto bisogna cambiare. Dopo 15 anni al campo sportivo, dovevamo rinfrescare l’immagine della sagra. Ai volontari è venuta voglia di sfruttare un’altra location”.

E così come è avvenuto la sagra parrocchiale e quella del torchiato svolte a casa Zardetto: “Ma hanno avute perdite a cui dobbiamo sommare il costo dei lavori fatti nel campetto di calcio e che ora bisogna rendere di nuovo agibile al gioco - accusa De Luca -. Il parroco diceva alla sindaca Buso che la scelta dello spostamento era sta solo sua. Guarda caso con il cambio dell’amministrazione comunale, ora si torna al campo sportivo, si torna al vecchio, si torna sul suolo comunale. Forse perché ora possono fare e disfare anche nei beni comunali, tanto comanda tutto lei?”

Sull’altro fronte non c’è voglia di replicare: ci sarebbe una motivazione essenziale nella decisione di ritornare al campo sportivo, e cioè il ritorno della squadra di calcio che si allena nel campo di Casa Zardetto. Mentre la manifestazione comunque registra un successo di presenze: “Nessuna divisione, siamo sempre in tanti volontari a darci da fare per la comunità - spiegano in paese -, e proprio per questo non ci interessano le polemiche”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.