Godega, l'Avis festeggia 50 anni di attività con crescita di iscritti e numeri record: 788 donazioni

Il 2019 per l’Avis Comunale di Godega Sant’Urbano è stato un anno importante perché ha festeggiato un record di donazioni 788, numero massimo mai raggiunto prima. Delle quali 661 sono state di sangue intero e 127 plasmaferesi.

L’andamento positivo degli ultimi anni è stato decisivo per il raggiungimento di questo gratificante traguardo. Il risultato è stato reso possibile anche grazie alla costante crescita della sfera femminile registrata negli ultimi quattro anni, seppur limitata a due donazioni all’anno quando in età fertile. A maggio poi, il 17, si arriverà all'apice della soddisfazione con i 50 anni di attività del gruppo.

L’Avis Comunale di Godega si prodiga anche in una attività di sensibilizzazione e promozione. In questo il gruppo dei giovani consiglieri, che affianca quelli più anziani, si è dimostrato una componente vincente.

Il loro apporto è stato e continua ad essere rilevante per le loro capacità di utilizzare i social network, sia coinvolgendo i donatori che nello sviluppare delle strategie incisive di comunicazione a mezzo video, striscioni, locandine, sito web, messaggistica via sms e WhatsApp.

Il 2019 è stato un anno denso di iniziative e di novità, quali lo stand all’Antica Fiera di Godega;, la presenza di striscioni nelle principali manifestazioni, l’introduzione del sistema delle prenotazioni (sia per le donazioni che per le nuove iscrizioni, che si sta dimostrando valido, funzionante e apprezzato), la partecipazione al progetto scuola strategica (dove operatori Avis hanno illustrato gli aspetti della donazione e il valore del dono), la marcia, il torneo memorial de Gennaro-festa dello sport, la marcia di San Nicolò e, infine, l’organizzazione della conferenza “Farmaci e alimentazione: alleati o nemici?”.

L’anno appena concluso, inoltre, ha visto svolgersi l'Audit della Regione Veneto per il rinnovo di autorizzazione e accreditamento della unità di raccolta, che è risultata rispondere a tutti i requisiti di qualità e sicurezza nella raccolta del sangue.

La sede, infatti, è fornita di un ufficio adibito alla registrazione dei donatori con due postazioni lavoro, di due ambulatori medici, di una sala prelevi con otto lettini e frigo emoteca e, infine, di una fornita area ristoro, tutti elementi che certificano la qualità e la professionalità del servizio.

Il consiglio direttivo dell’Avis Comunale di Godega nel 2020 punta a raggiungere altri obiettivi altrettanto positivi nella raccolta del sangue a beneficio di tutta la comunità, grazie all'impegno costante e alla generosità dei donatori.

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport