Ufficiale: il Prosecco Doc mette al bando glifosate, folpet e mancozeb. Zanette: scelta di responsabilità sociale

L'assemblea dei soci del Consorzio di tutela del Prosecco Doc martedì scorso ha messo al bando, per la vendemmia 2018, i fitofarmaci glifosate, folpet e mancozeb, togliendo gli stessi principi, già da quest'anno, dal Vademecum viticolo 2017.

Questo primo passo verso la certificazione di sistema del consorzio trevigiano, annunciato lo scorso febbraio, verrà presentato al prossimo "Vinitaly" di Verona, in programma da domenica 9 a mercoledì 12 aprile.

"L'anno che abbiamo davanti - spiega all'Ansa il presidente del Consorzio Doc, Stefano Zanette - è il tempo necessario a consentirci di adottare, con ampio coinvolgimento della filiera, le soluzioni più idonee al raggiungimento di un obiettivo ancor più ambizioso: una certificazione di sostenibilità per l'intera denominazione d'origine controllata. Come ho avuto modo di spiegare ai nostri soci, questa è una scelta che potremmo definire di responsabilità 'sociale', che non ha nulla a che vedere con le valutazioni scientifiche, di competenza d'altri enti. La scienza c'è invece stata di conforto nell'assicurare che, anche senza queste sostanze, è possibile fare una viticoltura di qualità".

(Fonte: www.ansa.it/veneto/).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.