Vittorio Taffarel IncontroNon sono bastati i posti a sedere a contenere la folla del Museo del Cenedese di Vittorio Veneto per l’evento dedicato a Giuseppe Taffarel in occasione del 4° anniversario della sua scomparsa. Sabato 9 aprile, in una Sala del Maggior Consiglio gremita di persone, i due videomakers trevigiani Giovanni Carraro (a sinistra nella foto in basso) , e Sergio Rosolen hanno portato sugli schermi i loro ultimi lavori cinematografici come omaggio al grande regista vittoriese. Molte le persone costrette a restare in piedi e molte altre non sono neppure riuscite ad accedervi per sopraggiunto limite massimo della capienza consentita ad una delle più belle e antiche strutture di Serravalle.

Dopo i saluti dell’assessore alla cultura Antonella Uliana, ha preso la parola il critico cinematografico Orfeo De Nardi, che ha ripercorso i temi più importanti della carriera di Taffarel, lasciando poi che fosse il linguaggio delle immagini a raccontare.

Un pubblico attento ha seguito con particolare coinvolgimento dapprima il video biografico di Carraro, una veloce raccolta dei punti salienti della vita e dei film di Taffarel, e successivamente il corto di Rosolen, incentrato su uno dei più importanti film del regista, L’Alpino della Settima. "Sono felice che sia stata dedicata una festa così gioiosa a papà - ha dichiarato Michela Taffarel, figlia del regista scomparso intervenuta insieme alla madre - vorrei che questi eventi si ripetessero in futuro per ricordare mio padre, il suo lavoro e per ridare voce alle persone più umili come era suo stile".

Toccante l’intervento di Alziro Molin (a destra nella foto in basso) , uno dei più grandi alpinisti delle dolomiti viventi e protagonista del film Ultimo Contadino: "Taffarel è stato un grande regista, ma soprattutto un grande uomo. Con lui ho lavorato intensamente, era preciso nel suo lavoro ma allo stesso tempo severo. Ho un ricordo incancellabile di lui". Il critico De Nardi ha poi concluso l’evento con un invito all’amministrazione comunale di istituire un contributo di studio a favore di studenti che presentino una tesi di laurea riguardante l’autore e regista vittoriese: "una tale iniziativa, oltre a rendere omaggio alla figura del regista, darebbe lustro anche alla città di Vittorio Veneto".

Vittorio Taffarel Incontro 2

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).

#Qdpnews.it