Il periodo delle sorprese per il Comune di Mareno di Piave non è finito: dopo i contributi per la riqualificazione antisismica della palestra della scuola media e per l’adeguamento antisismico ed energetico del municipio  giunti nelle scorse settimane, altri 200 mila euro si aggiungono alla lista, portando importanti benefici per i progetti sulla viabilità comunale.

Il bando regionale, che ha visto ben 17 comuni della Marca Trevigiana fra i destinatari del contributo a fondo perduto, riguardava appunto gli interventi alla viabilità, che il Comune di Mareno aveva già sviluppato nei mesi precedenti.

Come già detto sopra, il contributo sarà di 200 mila euro, i quali copriranno il 50 percento delle spese complessive di un progetto esecutivo già predisposto e in via di realizzazione: 700 metri di pista ciclo-pedonale adiacenti a via San Pio X con annessa un’aiuola, e coinvolgimento delle vie parallele come via San Lorenzo e via San Marco.

Un intervento che, come riferisce lo stesso Comune, sarà il primo passo per collegare il capoluogo comunale con la sua frazione più a sud, Santa Maria del Piave; il progetto complessivo, la cui fase preliminare è già stata ultimata, prevede costi complessivi per quasi 1 milione e 900 mila euro.

“Una ripartenza così alla grande non ce l’aspettavamo – commenta Andrea Modolo, vicesindaco (nella foto) – abbiamo fatto centro per tutti e tre i bandi principali a cui avevamo partecipato, oltre ad altri minori”.

“In questi mesi abbiamo incassato oltre 850 mila euro a fondo perduto conclude Modolo – Questo ci permette, a parità di risorse comunali impegnate, di fare il doppio, se non il triplo delle opere con importanti benefici in termini di servizi e qualità per la nostra comunità”.

(Fonte: Thomas Zanchettin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it