A Mareno la "Lucciolata" corre la 23esima edizione: quest'anno 300 persone e 42 chilometri di solidarietà

Una grande festa di solidarietà, quella che si è tenuta ieri Sabato 25 Gennaio, a Bocca di Strada località di Mareno di Piave. A portare la fiaccola che ha dato il via alla famosa Lucciolata, giunta ormai alla edizione numero 23, dalla casa “ Via di Natale” di Aviano una 30ina di corridori dell’atletica Mareno.

Gli atleti sono partiti verso le ore 16 dal piazzale della sede della struttura, dopo aver donato un contributo economico a sostegno degli ospiti, percorrendo i circa 42 chilometri che separano le due località.

“Sono ormai diversi anni che partiamo da Aviano per portare la fiaccola per la manifestazione che e avvenuta ieri sera,- dice il presidente dell'Atletica Mareno Antonio Cenedese - siamo sì una società sportiva ma cerchiamo sempre di aiutare le persone meno fortunate di noi. Vorrei ringraziare la croce rossa e la Protezione Civile che ci hanno supportato durante la corsa mettendo a disposizione un'ambulanza e delle macchine per segnalare la nostra presenza”.

La fiaccola è stata consegnata verso le 20 nel piazzale della chiesa di Bocca di Strada da dove è partita la “Lucciolata”, una camminata di circa 6 chilometri per le strade del comune con l’intento di raccogliere fondi per la casa “via di Natale”.

1d1e44ce bf30 4b62 b91c 6dcc2fd8ade7

Una struttura gestita da Carmen Gallini da oltre 20 anni e che con 34 appartamenti accoglie non solo i malati di Aviano ma soprattutto i famigliari degli stessi che altrimenti non avrebbero un posto dove stare.

Alla manifestazione hanno partecipato circa 300 persone, a rappresentanza dell’amministrazione comunale anche il vicesindaco di Mareno di Piave Andrea Modolo.

“Per l’amministrazione e per la comunità marenese tutta è un onore ospitare, oramai da tradizione, la prima lucciolata dell’anno della “Via di Natale”, inserita nel tour fittissimo di impegni presso molte altre comunità, - spiega il vicesindaco, - la presenza, poi, della signora Carmen Gallini è per noi un grande omaggio, per il messaggio travolgente e straordinariamente positivo che ritroviamo sempre nelle sue parole: è abbagliante l’impegno, la devozione, il cuore che mette nel progetto dell’hospice di Aviano”.

“Ringraziamo - conclude il vicesindaco, - per l’organizzazione dell’evento Denis Mazzariol, la Pro loco, le Associazioni degli Alpini e dei Fanti, nonché la Parrocchia di Bocca di Strada che quest’anno offre l’accoglienza".

"Ringraziamo anche - continua - la protezione Civile Comunale per la gestione della sicurezza, l’Atletica Mareno che con i suoi iscritti ha valorizzato l’iniziativa con la maratona da Aviano, la Schola Tamburi Storici di Conegliano per l’intrattenimento e tutte le associazioni e i marenesi che hanno voluto essere generosi con offerte a favore di “Via di Natale”.


(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Atletica Mareno e comune di Mareno).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport