Mareno di Piave, arrivano i contributi dal Comune alle famiglie per le iscrizioni ai Grest del territorio

Anche a Mareno di Piave arrivano le agevolazioni comunali per i bambini residenti che partecipano ai centri estivi organizzati dalla parrocchie e da alcune associazioni del territorio con il patrocinio e la collaborazione del comune.

In relazione all’aumento dei costi dovuti alla sanificazione, acquisto di mascherine e gel disinfettante per prevenire i contagi da Coronavirus, il comune ha deciso di offrire il proprio contributo alle famiglie che intendono iscrivere i propri figli ai grest parrocchiali di Mareno di Piave, di Bocca di Strada e di Santa Maria del Piave e ai centri estivi organizzati dall’ “Asd Il Sogno”, da “Quel posto che cerchi c’è” e dalla società sportiva “il faro”.

Per i Grest parrocchiali e per il centro estivo organizzato da Asd Il Sogno, l’amministrazione comunale ha convenuto di intervenire con un contributo economico dato direttamente all’organizzatore, permettendo l’abbattimento totale, o quasi, dei maggiori costi dovuti ai protocolli sanitari covid 19.

In questo caso pertanto i prezzi esposti alle famiglie tengono già contro del contributo Comunale.

Per i gli altri due centri estivi, invece, il contributo corrisponde all’intero aumento della retta rispetto alle tariffe dell’anno precedente con un tetto di 50 euro a settimana per un massimo di quattro settimane.

“Da diversi anni la comunità marenese - spiega il sindaco Gianpietro Cattai - beneficia del servizio offerto durante il periodo estivo da queste cinque realtà; un servizio socio-culturale diversificato e qualificato molto apprezzato e che è arrivato a coinvolgere complessivamente fino a 750 bambini e ragazzi di Mareno di Piave e del territorio”.

“Quest'anno purtroppo - conclude il primo cittadino - le norme conseguenti all'emergenza sanitaria oltre a ridurre di molto il numero dei ragazzi che potranno venire accolti ha fatto, in alcuni casi, aumentare sensibilmente le tariffe. Come amministrazione comunale abbiamo voluto dare un aiuto concreto e abbattere gli aumenti in modo tale che le famiglie mantenessero la spesa degli scorsi anni”.

 

(Fonte: Simone Masetto © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport