Miane, solidarietà da associazioni, aziende, ristoranti e privati: un aiuto ai molti eroi dell'emergenza sanitaria

La solidarietà è di casa a Miane: in queste settimane d'emergenza nessuno si volta dall'altra parte. Tanti i gesti di naturale gentilezza, si moltiplicano di giorno in giorno, tanto che raccontandone qualcuno si rischia di fare un torto a qualcun'altro.

Si è scelto, quindi, di raccontare quattro storie diverse, quattro apri-fila con alle spalle una lunga schiera di persone che, in silenzio, stanno donando se stesse per il bene di tutti.

La Pro Loco di Combai ha acquistato 100 mascherine per la popolazione, disponibili presso gli alimentari del paese (con la possibilità di acquistarne altre in caso di necessità) e la scorsa settimana ha donato 1.000 euro alla Protezione Civile regionale. Duemila euro sono stati donati al medesimo ente anche dal Comitato festeggiamenti di Premaor.

91955209 2556132727975406 3671836956611837952 n

Avab e Protezione Civile Valsana, dopo giorni di intenso lavoro per la distribuzione delle mascherine regionali e tanti preziosi interventi a favore della comunità, ha voluto ringraziare Cristina Gugel e gli amici del Rifugio Posa Puner, che ogni giorno hanno lavorato per garantire ai volontari un pasto caldo e dolci della casa.

Sempre nei giorni scorsi l'azienda D.M. Autoriparazioni di Mirko De Osti ha igienizzato e sanificato gratuitamente i mezzi comunali, permettendo il loro utilizzo in maniera più sicura.

Oggi, domenica 5 aprile, l'osteria "Al contadin" di Combai, in accordo con i servizi sociali del Comune, ha offerto il pranzo a base di spiedo ad alcune persone assistite, che i volontari Avab e Protezione civile hanno consegnato a domicilio.

52764733 2350132231666360 6532052719232876544 n

"Una comunità è tale se in un momento difficile sa dimostrarsi coesa, capace di fare sacrifici e di mettersi a disposizione - ha dichiarato il sindaco Denny Buso e gli assessori ai servizi sociali, Angela Colmellere, e alla protezione civile, Luigi Rizzi -. Ringraziamo di cuore queste persone che, pur nell’emergenza, hanno pensato al bene di chi sta in prima linea come la Protezione civile e il personale comunale, oltre a chi è più fragile".

"Quando, speriamo presto, usciremo da questa contingenza, ci rimarrà il sentirci uniti di fronte alla difficoltà e questo è il modo migliore per dare il via alla ripresa che ci aspetta" hanno concluso i tre amministratori comunali.

 

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Pro Loco Combai, Avab Valsana, Osteria al Contadin).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport