Alta Marca in ginocchio per il maltempo. Frana un vigneto a Premaor. I residenti: “Paura per le nostre famiglie”



Danni ingenti nei Comuni di Miane, Farra di Soligo e Follina dopo la pesante ondata di maltempo che ha interessato l’Alta Marca Trevigiana negli ultimi giorni.

In alcuni scantinati di abitazioni private, soprattutto in località La Bella, rimane poco da salvare e c’è chi ha passato l’intera mattinata di oggi, mercoledì 10 giugno 2020, a rimuovere detriti e fango dalle proprie case.

Attimi di paura nella tarda serata di ieri a Premaor dove è venuto giù un intero vigneto a causa di una frana che ha interessato una collina al confine con il Comune di Follina.

“Quando sono tornato a casa verso le ore 23.30 mi sono trovato davanti a un vero disastro - ha commentato un residente - Abbiamo avuto paura per la nostra incolumità e per i miei bambini piccoli anche se un geologo mi ha rassicurato sul fatto che la mia abitazione non sarebbe a rischio. In tanti anni non ho mai visto una cosa simile”.

In località La Bella a Follina, i residenti continuano a pulire il piano terra delle loro abitazioni con scantinati e locali finiti sott’acqua a causa dell’esondazione del torrente Vallalta.

C’è chi non ha chiuso occhio per tutta la notte e ogni volta che ricomincia a piovere la preoccupazione è che gli attimi vissuti ieri sera possano ripresentarsi.

In questi frangenti è stato fondamentale lo spirito di squadra con tante persone che non si sono limitate a rimuovere i detriti nelle loro case ma hanno pensato anche ad aiutare i vicini, mostrando una solidarietà capace di alzare il morale anche nelle fasi più critiche dell’emergenza maltempo.

A Soligo, invece, il sindaco Mattia Perencin è tornato sui danni al patrimonio pubblico del suo Comune. La prima stima è di 100 mila euro di danni per l’allagamento della centrale termica delle scuole elementari e degli scantinati dell’asilo parrocchiale di Soligo oltre ai problemi in alcune strade della frazione di Farra di Soligo.

Circa 20 famiglie di Soligo hanno visto i loro scantinati allagati con danni soprattutto in via dei Bert, viale Bon Bozzolla, via Alessandro De Toffoli e via Cao de Villa.

L’allerta meteo non è ancora finita perché le previsioni parlano di altre precipitazioni attese per le prossime ore in tutte le aree già colpite dalle precedenti ondate di maltempo.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport