Presentata la nuova carta escursionistica “Colline e Prealpi Trevigiane”. Gugel: “Rilancio per il territorio”

 

Si è svolto ieri sera, giovedì 24 luglio, l'evento di presentazione della nuova carta escursionistica “LagirAalpina” intitolata “Colline e Prealpi Trevigiane”, presso il teatro auditorium “Jean Antiga” a Miane.

La guida in questione è una carta escursionistica che rappresenta in scala 1:25.000 il territorio compreso tra le Prealpi trevigiane da Conegliano a Pederobba fino al confine con la Valbelluna, includendo tutti i percorsi, sentieri e vie per gli appassionati della montagna.

Un lavoro quello della casa “LagirAlpina”, che va ad essere la terza edizione per questa porzione di territorio, con una nuova cartina per includere alcune città e luoghi che nell'edizione precedente erano rimasti fuori.

“Abbiamo voluto rifare questa edizione perché volevamo proporre un taglio diverso alla carta - spiega Eveline Titone, progettista della carta LagirAlpina - includendo la città di Conegliano, che nelle altre cartografie non era presente, per così privilegiare le Prealpi trevigiane e per aggiornare anche la vecchia edizione con tutta la viabilità e l’urbanistica recente”.

kinesiostudio nuovo

Una carta che, tra gli appassionati di escursioni, trekking, passeggiate, si rivolge anche agli amanti delle due ruote con percorsi specifici per mountain bike, per vie ferrate e arrampicate che trovano la loro parte descrittiva nel retro della carta.

“Abbiamo voluto apporre in copertina il rifugio Posa Puner perché meta molto conosciuta e nota - conclude l’autrice - fa parte appunto di un comune entrato di recente, con le colline di Conegliano e Valdobbiadene nella lista dei patrimoni Unesco: chissà che questo riconoscimento porti fortuna anche a noi per il lancio di questa nuova cartina”.

Screenshot 327

L’importanza per noi, è quella di dar risalto al nostro territorio - afferma Cristina Gugel, titolare del rifugio Posa Puner a Miane - speriamo che questa carta dia spazio ad una rinascita del nostro territorio che ha bisogno di persone e enti che credono nelle nostre potenzialità e nei servizi che siamo in grado di offrire”

Un buon auspicio anche per i gestori di realtà turistiche montane e non solo, di veder arrivare nuova gente a conoscere e scoprire le Prealpi trevigiane, posti unici che tanto hanno da offrire al turista che soggiorna nel territorio dell’Alta Marca Trevigiana.

Per noi è un onore e un orgoglio avere come copertina della carta l'immagine del nostro rifugio alpino Posa Puner, sicuramente viene valorizzato il lavoro fatto in questi anni dall'amministrazione comunale come promozione del territorio ma anche valorizzazione da parte di chi lo gestisce da anni” conclude Luigi Rizzo, assessore di Miane.

 

(Fonte: Francesco Pastro © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport