Miane, in corso lo studio di microzonazione sismica dell'Università di Udine, coinvolti anche Cison e Follina

Gran parte della provincia di Treviso e in particolar modo l'Alta Marca sono classificate come zona sismica 2, ossia un'area geografica dove sono possibili forti terremoti.

Per questa ragione molti Comuni trevigiani si stanno attrezzando per mettere a punto studi di microzonazione sismica, i cui risultati si possono poi applicare nella pianificazione territoriale e dell'emergenza, nella ricostruzione post sisma e nel supporto alla progettazione antisismica.

Anche il Comune di Miane, assieme a Cison di Valmarino e Follina, ha sottoscritto una convenzione di collaborazione per attività di ricerca con il Dipartimento di scienze agroalimentari, ambientali e animali dell'Università di Udine allo scopo di caratterizzare le faglie che interessano i comuni coinvolti. Uno studio condotto da un team di geologi guidato dalla professoressa Eliana Poli.

microzonaz miane 3


L'intervento in corso a Miane si sta svolgendo attraverso indagini paleosismologiche realizzate su "trincee" profonde circa 3 metri, larghe 5 e lunghe da 30 a 40 metri, che vengono scavate in luoghi precedentemente individuati tramite analisi geoelettrica. Da tali siti vengono prelevati dei campioni che saranno datati col metodo del Carbonio-14.

Vista la rilevanza delle ricerche scientifiche in corso il sindaco Denny Buso esprime un ringraziamento "agli uffici, al team di geologi e in particolare ai proprietari dei fondi che ci hanno concesso di poter effettuare il lavoro importante per l'intera cittadinanza".

 

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Miane).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport