Miane, rifiuti abbandonati e grande affluenza all'ecocentro. Buso assicura: "Pugno duro contro gli ecovandali"

Mercoledì scorso si sono verificati dei disagi all'ecocentro Savno di via Cava a Miane: lunghi tempi di attesa che hanno causato lamentele ed anche l'intervento di carabinieri, Avab Valsana e dipendenti comunali (vedi articolo).

Sabato scorso, con l'ecocentro aperto come di consueto la mattina e il pomeriggio, c'è stata ancora una grande affluenza: più di 120 i mezzi arrivati da Miane e Follina per smaltire regolarmente i propri rifiuti.

Un boom di accessi che ha comportato un nuovo intervento del Comune di Miane. Il sindaco Denny Buso infatti afferma: "Ringrazio i volontari che sabato hanno aiutato all'ecocentro, sono stati più di 120 i mezzi in transito, alcuni hanno addirittura lasciato fuori i propri rifiuti, poi conferiti negli appositi cassoni".

"Savno - continua Buso -, nonostante le difficoltà, sia sabato che ieri pomeriggio, lunedì 24 agosto, ha permesso di scaricare, così si è evitato che i rifiuti venissero abbandonati in giro".

Un riferimento tutt'altro che casuale quello del primo cittadino di Miane: nei giorni scorsi, infatti, sul gruppo Facebook del paese sono comparse alcune foto di rifiuti abbandonati sulla strada che porta al Santuario del Carmine ed altre persone lamentano medesimi gesti di inciviltà in via Talponade e in altre zone del Comune.

Il sindaco, a conoscenza dei fatti, assicura: "Sono azioni inaccettabili, ci sarà il pugno duro per chi abbandona rifiuti; tanto più che l'ecocentro è aperto tre giorni alla settimana, il lunedì e il mercoledì pomeriggio, il sabato mattina e pomeriggio".

 

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport