Miane, Laura Tomasi per la terza volta al Giro Rosa: "Colgo le occasioni giorno per giorno, sento che sto crescendo"

Venerdì 11 settembre la città toscana di Grosseto ha dato il via al Giro Rosa 2020, competizione internazionale dedicata alle cicliste professioniste, con la cronometro a squadre di 16,8 chilometri.

Tra le agguerrite protagoniste che si stanno sfidando nelle nove tappe del Giro, per la terza volta consecutiva c'è Laura Tomasi, professionista di Premaor di Miane.

"Il Giro quest’anno è molto impegnativo - afferma Laura in una breve pausa dalle corse -, ogni tappa è nervosa e presenta delle asperità più o meno impegnative".

"A livello di squadra siamo rimaste in quattro perché due hanno preso il virus intestinale e sono state costrette al ritiro - conclude Laura - Personalmente guardo giorno per giorno e vedo di cogliere le occasioni che mi si presentano, sento che sto crescendo di condizione".

Laura, dopo i successi nelle categorie giovanili, nel 2018 ha fatto il grande salto come ciclista professionista entrando nella prestigiosa compagine delle “Top Girls Fassa Bortolo”.

Tutti a Miane fanno il tifo per lei e le augurano un grande in bocca al lupo, speranzosi che questa terza partecipazione al Giro Rosa possa darle grandi soddisfazioni.

Un giro in nove tappe che terminerà sabato 19 settembre con l’ultima prova di 109,9 a Motta Montecorvino: paesino foggiano di montagna incastonato nella natura incontaminata e selvaggia dei boschi ai piedi del Subappennino Dauno.

Qui le atlete rimaste in gara si daranno battaglia per 109,9 chilometri disegnati sulle strade di Motta Montecorvino, in provincia di Foggia (Puglia). Il circuito di gara, da ripetere per 4 volte, è ricco di saliscendi e prevede la difficile scalata verso Motta Montecorvino (645 metri s.l.m.).

 

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Top Girls Fassa Bortolo).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport