Neve e strade: la Provincia chiude la Sp 152 dei Colli Settentrionali nel tratto comunale di via Talponade

  • Miane
  • - 13 Dicembre 2019

Come previsto dall’Arpa Veneto, sono arrivati i primi fiocchi di neve sulla pianura veneta anche a quote basse.

Bella da vedere su prati colline, qualche disagio agli automobilisti però lo crea. In questo senso, la Provincia di Treviso, per le strade di sua competenza, fa il punto della situazione: “In provincia di Treviso siamo pronti - dichiara il Presidente della Provincia Stefano Marcon - ad affrontare l’evento preannunciato ed aspettiamo l’evolversi della situazione nelle prossime ore ed il Piano Neve è pronto a partire".

"La temperatura per il momento non desta preoccupazione e le ditte sono allertate per intervenire in fase di prevenzione - prosegue Marcon - L’unico tratto stradale che un po’ preoccupa è la SP 152 dei Colli Settentrionali nel tratto comunale di via Talponade che a breve verrà chiusa al traffico per il periodo invernale".

"Le squadre degli operatori provinciali - conclude il Presidente - stanno predisponendo la segnaletica e domani (oggi ndr) verrà emessa l’ordinanza con il nulla osta dei comuni di Miane e Follina”.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Ruspa in fiamme a Premaor, la posizione del consigliere regionale Zanoni in difesa dei residenti

  • Miane
  • - 12 Dicembre 2019

Si susseguono di ora in ora le prese di posizione sul nuovo vigneto di Premaor, anche alla luce della decisione del Tar di non accettare la sospensione e del successivo rogo che ha distrutto una macchina per il movimento terra a ridosso del vigneto.

Questo il comunicato del consigliere regionale Andrea Zanoni del partito democratico che pubblichiamo integralmente:

L’incendio che ha distrutto la miniruspa a Premaor è un fatto grave, ma lo è altrettanto gettare accuse infamanti a mezzo social nei confronti dei componenti delle famiglie che non volevano il vigneto, trattate come terroristi. Ancora non sappiamo se le fiamme sono dolose o accidentali eppure ci sono rappresentanti istituzionali che si lasciano andare a dichiarazioni inaccettabili per il ruolo che ricoprono. Esprimo la massima solidarietà alle famiglie finite sul banco degli imputati senza neanche sapere il perché, invitandole a denunciare i responsabili - commenta Zanoni che poi prosegue - Trovo singolare che si metta in relazione l’episodio con la recente ordinanza del Tar che non ha accolto la sospensiva ma, soprattutto, trovo incredibile che esponenti del Parlamento, come l’onorevole Colmellere, cantino vittoria facendo addirittura confusione tra ordinanza e sentenza. Quella che conta è la sentenza che ancora non c’è e potrebbe anche essere favorevole ai residenti, accogliendo il loro ricorso. L’unico fatto certo - evidenzia Zanoni - è la distruzione di un bosco su autorizzazioni regionali e comunali, nella ‘Core Zone’ dell’Area Unesco delle Colline del Prosecco, per far posto a un vigneto. Autorizzazioni, poi impugnate al Tar dai residenti che perciò si stanno difendendo sul piano legale e nel massimo rispetto delle leggi e delle procedure, anche con la finalità della tutela dell’ambiente, patrimonio di tutti noi. Trovo semmai scandaloso che in Veneto i cittadini debbano rivolgersi ai giudici regionali per difendersi da quelle istituzioni che invece dovrebbero tutelarli”.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnewes.it).
(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Ieri la festa di Santa Barbara: ospite il nipote dell'artigliere Angelo Cason, a cui è intitolata la sezione di Miane

  • Miane
  • - 09 Dicembre 2019

Miane ieri, domenica 8 dicembre, ha ospitato uno degli eventi più attesi dell'anno: la festa di Santa Barbara, protettrice di vigili del fuoco, artificieri, artiglieri, genieri, minatori e della Marina Militare.

La giornata, iniziata alle 9 con l'alzabandiera al monumento di Vergoman, è stata organizzata dalle sezioni di Follina e Miane dell'associazione nazionale artiglieri d'Italia e dall'associazioni genieri e trasmettitori di Miane.

Dopo la "marenda artiglieresca" nella sede degli artiglieri di Miane, alle 10.30 si è tenuto il momento solenne della santa messa nella chiesa di Farrò in onore degli artiglieri e genieri "andati avanti". 

Grande l'emozione per l'abbraccio fraterno con l'alpino comasco Luigi Cason: ospite d'onore della giornata in quanto nipote di Angelo Cason, artigliere caduto in Russia al quale è stata intitolata la sezione di Miane.

Hanno partecipato alla giornata di ieri i sindaci di Miane e Follina, Denny Buso e Mario Collet, alcuni rappresentanti dei gruppi alpini di Miane, Follina e San Vendemiano, la sezione di Farra di Soligo dell'associazione carabinieri in congedo, l'associazione bersaglieri e il comitato del cimitero austro-ungarico di Follina, l'Avis comunale di Miane e il luogotenente Mauro Orrù, comandante della stazione dei carabinieri di Col San Martino.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it)
(Foto: Associazione nazionale artiglieri d'Italia, sezione di Miane).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Sul vigneto di Premaor parla l’onorevole Colmellere: “Incontro i cittadini, clima inaccettabile”

  • Miane
  • - 10 Dicembre 2019

“Sono preoccupata per quanto accaduto a Premaor dopo l’ordinanza del Tar. In attesa di capire se l’incendio di sabato sera sia doloso o meno, mi rendo immediatamente disponibile ad incontrare i comitati e i cittadini, perché è necessario rasserenare gli animi e chiarire le rispettive posizioni”.

Con queste parole l’onorevole Angela Colmellere prende una posizione ufficiale sul nuovo vigneto di Premaor a quattro giorni dall’ordinanza del Tar che ha rigettato le istanze di sospensiva e dopo l’incendio di sabato scorso, che ha visto andare a fuoco una macchina per il movimento terra posta sotto una tettoia in loco.

“Il Comune, come i privati - specifica Colmellere - ha diritto a difendersi, e questo è stato fatto di fronte al Tar. Ora il problema si risolve abbassando i toni e avvicinando le posizioni. Tanto più che a fronte del rigetto dell’istanza del Comitato, il giudice ha statuito che il Comune debba fare i controlli sul cantiere, cosa peraltro su cui l'amministrazione non si è mai tirata indietro. Ora è giusto riportare la discussione a un piano civile, perciò incontrerò i cittadini quanto prima.

"Dall’altra parte - fa appello la deputata leghista ed ex sindaco di Miane - spero che tutti quei politici che hanno speculato su questa vicenda perdano il loro tempo in cose più utili che fomentare l’odio tra i cittadini e le istituzioni, soprattutto se sono mossi da interessi elettorali e non certo suffragati dal desidero di sostenere concretamente una causa".

"Altrimenti - e qui la Colmellere chiude - si rischia che una questione che può risolversi col dialogo o comunque con posizioni antitetiche ma esposte in modo costruttivo, diventi occasione per travalicare quello che dovrebbe essere un confronto democratico”.

 

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Premaor di Miane, un boato e poi le fiamme: in serata a fuoco un escavatore, indagano i carabinieri

  • Miane
  • - 08 Dicembre 2019

Un boato e poi le fiamme. Attimi di concitazione nella serata di oggi, sabato 7 dicembre 2019, a Premaor di Miane.

Attorno alle ore 20, infatti, per cause ancora da accertare, un escavatore ha preso fuoco generando una piccola esplosione.

La macchina per il movimento terra era situata sotto la tettoia di un'abitazione privata al grezzo e quindi disabitata, ma in prossimità di alcuni condomìni a ridosso dell'area recentemente disboscata per fare spazio all'impianto di un nuovo vigneto.

Al momento non si sono registrati danni collaterali e fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita.

Sul posto sono intervenuti una squadra dei Vigili del fuoco di Vittorio Veneto e i carabinieri di Col San Martino, impegnati ora nella ricostruzione della dinamica e nell'accertamento delle cause del rogo. In sopralluogo è giunto anche il sindaco del Comune di Miane, Denny Buso.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport