Il gruppo Miane stop pesticidi segnala una frana sul vigneto di Premaor: "Avvisati via Pec gli uffici competenti"

  • Miane
  • - 08 Novembre 2019

Le intense piogge cadute in questi giorni cominciano a lasciare il segno nel territorio della Vallata. Una segnalazione relativa ad una criticità ci giunge dal gruppo Miane Stop Pesticidi, nato sull’onda della protesta per l’impianto di un nuovo vigneto nella collina di via Rive a Premaor a ridosso di un gruppo di case e per l’uso di pesticidi nella piana e sulle colline di Premaor e Campea.

La segnalazione riguarda proprio il nuovo vigneto di via Rive a Premaor: gli ambientalisti avvisano di una frana sul versante del vigneto che dà sul parcheggio sterrato vicino al capitello di San Rocco. Di seguito il comunicato:

“I residenti ci informano di aver inoltrato formale esposto via Pec a sindaco di Miane, ufficio tecnico, genio civile, Arpav, unità organizzativa forestale est, soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e per le province di Belluno, Padova e Treviso, Comando dei Carabinieri forestali di Treviso e di Valdobbiadene.

07.11.2019 alberi 2 copy

Esposto che fa seguito al loro precedente del 4 ottobre analogo episodio di smottamento con dilavamento di materiali di drenaggio sulla strada. Nell'esposto dichiarano: "Come abitanti delle residenze confinanti con la proprietà oggetto dei lavori ribadiamo che siamo sempre più preoccupati per la situazione. Temiamo nuovi e più ingenti frane. Avevamo già segnalato le nostre preoccupazioni per i pericoli di smottamenti e ogni altro rischio idrogeologico al sindaco del Comune di Miane con lettera protocollata il 6 agosto 2019 , chiedendogli che fossero adottate tutte le misure di sicurezza idonee per prevenire l'incolumità nostra e delle nostre abitazioni, abbiamo inoltrato un esposto ai Vostri Uffici lo scorso mese.’ Gruppo Miane stop pesticidi - sos territorio”.

 

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Gruppo Miane stop pesticidi).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Miane, la 75esima edizione della rassegna della "Festa dei marroni" chiude anche quest'anno con bilancio positivo

  • Miane
  • - 05 Novembre 2019

“Un’edizione straordinaria ed emozionante”commenta a fine evento la presidente della Pro Loco di Combai, Maria Vittoria Moro, che, nel tracciare il bilancio della 75esima Festa dei Marroni Igp,ringrazia di cuore i volontari che per tre settimane hanno lavorato senza sosta con l’unico scopo di fare dell’evento un’esperienza unica.

“Tutto è andato nel migliore dei modi - prosegue -. A livello organizzativo, la macchina è rodata, ma ciò presuppone un elevato impegno e un alto tasso di concentrazione da parte di tutti. L’obiettivo è sempre uno: accogliere, intrattenere, far divertire e far conoscere meglio il nostro territorio”.

Combai accoglie ogni anno, all’interno della sua manifestazione più antica e più importante, all’incirca 50.000 visitatori: una cifra che nell’edizione appena conclusa è stata ampiamente superata.

“Le persone arrivate in paese - aggiunge la presidente - sono state più numerose del solito, complice il bel tempo e le temperature clementi, quasi primaverili. Tante famiglie con bambini al seguito, ai quali offriamo varie possibilità di svago e intrattenimento, con laboratori sempre diversi e istruttivi. Particolarmente curata è poi la nostra cucina, ricca di specialità a base di marroni. Credo che ne siano stati venduti più di cento quintali”.

Azzeccata si è rivelata pure la scelta di chiudere al transito automobilistico il centro del paese, mettendo a disposizione dei pulmini. Nessun pericolo per chi passeggiava, nessun rumore molesto, niente gas di scarico.

Numeri da record per le attività sportive, in particolare per la Marronando, che ha visto al via ben 1200 atleti. Anche gli spettacoli del mistero sono stati particolarmente apprezzati: andati in scena la serata del 31 ottobre fra i borghi e nei cortili di Combai, sono stati sapientemente intrecciati canti, racconti, musica e vin brûlé.

Nota a parte merita l’iniziativa del Torchio Solidale, che ha consegnato alla scuola primaria di Miane il denaro ricavato dalla vendita delle bottiglie di vino prodotte lo scorso anno, con il quale è stata acquistata una lavagna multimediale.

 

(Fonte e foto: Pro Loco Combai).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Miane, tre premi per il Coro Montecimon al trofeo “Cori d’Italia”. Denny Buso: “Un successo che ci rende orgogliosi”

  • Miane
  • - 28 Ottobre 2019

Un weekend che Miane non dimenticherà e di cui andare ancora una volta orgogliosi: Ieri, domenica 27 ottobre, il Coro Montecimon ha vinto il trofeo nazionale "Cori d'Italia", concorso per cori maschili popolari, a Ledro in provincia di Trento.

Una vittoria assoluta che è stata impreziosita da altri due riconoscimenti: il premio Meeting Music e il primo premio per miglior brano di autore vivente con “La storia del Sior Intento” di Roberto Padoin.

a

È l’ennesimo successo per l’associazione mianese che porta nel mondo il nome del proprio Comune fin dal 1970 e che è diretto dal maestro Paolo Vian.

Le congratulazioni sono arrivate anche dal sindaco di Miane, Denny Buso: “Un successo che ci onora, ci rende orgogliosi e ci dà un ulteriore motivo per ringraziare il maestro Paolo Vian e i suoi 19 coristi per la passione, l'impegno e l'eccellenza che sono”.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Coro Montecimon).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Anche Miane aderisce al progetto intercomunale “Lavoro, inclusione, comunità”, disponibili 14 posti complessivi

  • Miane
  • - 01 Novembre 2019

Con il decreto 739 del 2019 la Regione Veneto ha approvato e finanziato il progetto “Lavoro, inclusione, comunità”: un’importante opportunità di occupazione temporanea per un totale di 14 persone.

Il progetto è stato presentato dal Comune di Sernaglia della Battaglia in partenariato con Cappella Maggiore, Fregona, Miane, Moriago della Battaglia, Revine Lago e Sarmede e con la collaborazione della cooperativa sociale “Insieme si può” di Conegliano.

L’iniziativa consentirà di impiegare queste 14 persone attraverso un percorso di orientamento e di accompagnamento al lavoro e, poi, con un’esperienza di lavoro di pubblica utilità nei servizi di competenza comunale di carattere straordinario e temporaneo, attraverso un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata di 6 mesi e 20 ore settimanali.

I destinatari sono persone disoccupate prive o sprovviste di copertura degli ammortizzatori sociali e di trattamento pensionistico, oppure disabili, persone svantaggiate, vittime di violenza, di grave sfruttamento e a rischio discriminazione beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria, oppure altri soggetti presi in carico dai servizi sociali dei sette Comuni aderenti al progetto.

Il termine per la presentazione delle domande è stato fissato per giovedì 14 novembre 2019.

Per ulteriori informazioni relative i requisiti, la documentazione da allegare alla domanda e le modalità di presentazione della stessa, è possibile rivolgersi al proprio Comune di residenza, ai centri per l’impiego di Conegliano e Vittorio Veneto oppure alla cooperativa “Insieme si può”.

Angela Colmellere, assessore ai servizi sociali di Miane, ha così precisato la partecipazione del proprio Comune al progetto: “Con questo progetto si vuole dare un’opportunità importante alle persone, un’opportunità talvolta di vita. Per queste ragioni siamo orgogliosi di far parte di questo progetto”.


(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Sfiorata da un capriolo mentre corre la “Marronando” tra i castagni dei boschi di Combai

  • Miane
  • - 28 Ottobre 2019

Un curioso fatto è avvenuto ieri mattina, domenica 27 ottobre, nelle colline tra Combai e Miane.

M.C.D, pievigina di 28 anni, mentre stava partecipando alla 23esima edizione di “Marrronando”, la corsa non competitiva sul tracciato collinare di Combai, è stata sfiorata da un grosso capriolo che ha attraversato il percorso in un tratto tra boschi e vigneti.

Un attimo di spavento condiviso con altri podisti che sopraggiungevano in quel momento, ma fortunatamente, pochi secondi hanno evitato l’impatto che avrebbe potuto avere serie conseguenze.

Stefano Zaccaron, presidente del Gruppo Sportivo Valsana, che insieme alla locale Proloco organizza l’evento inserito tra gli appuntamenti della Festa dei Marroni di Combai, ha così commentato: “Quello degli animali è un problema serio non solo sui sentieri ma anche sulle strade. Proprio ieri mattina presto, mentre salivo a Combai in macchina, due caprioli hanno attraversato la strada e sono passati a pochi metri dalla mia auto”.

Tornando all’evento podistico, inserito nel calendario Trevisando, la marcia prevedeva due percorsi di 6 e 12 chilometri, belli sia dal punto di vista podistico che paesaggistico.

marronando 2 copy

Ben 1400 gli iscritti. Sulla 12 chilometri, tra gli uomini Mirco Miotto ha preceduto Aron Lazzaron e Otello Dall’Armi, mentre tra le donne Silvia Ceschin (nella foto con il presidente Zaccaron) ha preceduto Fabia Gallina e Gigliola Zanetti.

marronando 1 copy

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Freepik - Marronando).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport