Miane dice no alla chiusura delle scuole per le elezioni: seggi 1 e 2 trasferiti al Palazzetto dello Sport

  • Miane
  • - 26 Agosto 2020

Il dibattito nazionale causato dalla scelta del Governo Conte di indire le elezioni domenica 20 e lunedì 21 settembre ha causato non poche critiche, in quanto in molti Comuni saranno chiuse le scuole a pochi giorni dall'apertura, data per certa lunedì 14 settembre.

Il Comune di Miane ha risposto con un no secco a questa decisione e perciò i seggi 1 e 2 saranno trasferiti dal plesso scolastico di via Matteotti al Palazzetto dello Sport in via Cava 32, proprio con la dichiarata volontà di non chiudere le scuole del capoluogo.

A tal proposito il sindaco Denny Buso ha precisato: "Vista la situazione particolare che stiamo vivendo e che nei mesi scorsi ha impedito il regolare svolgimento delle lezioni in presenza, ci sembrava opportuno evitare la loro interruzione".

"Nei prossimi giorni verrà recapitata a tutti gli elettori dei seggi 1 e 2 la comunicazione del cambio e verrà predisposta adeguata segnaletica" ha annunciato il primo cittadino di Miane, che conclude "Ringrazio per il risultato l'ufficio anagrafe, la commissione elettorale, la Dbs calcetto, che è il gestore del palazzetto, e i carabinieri di Col San Martino".

Il Comune avvisa che, data la provvisorietà dello spostamento, la tessera elettorale non subirà aggiornamenti e quindi non sarà necessario sostituirla. Nessuna variazione, invece, per il seggio 3 di Combai e il 4 di Campea.


(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Parte il countdown della 20^ edizione di "Malghe tra Miane e Borgo Valbelluna": incontri gastronomici tra i due Comuni

  • Miane
  • - 26 Agosto 2020

L'unione fa la forza, è proprio il caso di dirlo e i Comuni di Miane e Borgo Valbelluna con una serie di associazioni trevigiane e bellunesi ne sono la dimostrazione: nonostante le notevoli criticità legate alla pandemia, non hanno voluto rinunciare alla 20esima edizione di "Malghe tra Miane e Borgo Valbelluna", che andrà in scena domenica 6 settembre.

Un'anticipazione della manifestazione si svolgerà durante questo finesettimana: sabato 29 agosto al centro polifunzionale di Miane, la sede della Pro Loco in via Cal di Mezzo, e domenica 30 agosto in piazza Crivellaro a Lentiai; due eventi che mirano alla valorizzazione di formaggi di malga e di pianura e dei vini locali.

L'edizione numero 20 di "Malghe tra Miane e Borgo Valbelluna" farà tappa alle malghe Garda, Mariech, Budoi, Mont e Canidi, con punto di riferimento il Rifugio Posa Puner, e passando per i Piani Alti, i Pian, Salvedella Vecia e Nova.

Tanti gli eventi programmati tra Trevigiano e Bellunese dalla Pro Loco di Miane e dalle numerose associazioni coinvolte.

La Pro Loco di Miane curerà la valorizzazione delle casere ai Pian in collaborazione con Valsana srl, dove ci sarà un punto di degustazione di formaggi di malga e di prodotti tipici, e della casera Ai Pian Alti con l'apertura della "Osteria di Miane" con spiedo, pastin, vini e formaggi.

A malga Canidi alle ore 8.30 partirà un'escursione naturalistico-esperienziale a cura delle guide naturalistiche del Mazarol, dalle ore 10 e per tutta la giornata ci saranno delle dimostrazioni di fresatura e di ripristino di prato abbandonato con robot cingolato Energreen. A pranzo appuntamento da non perdere con "spezzatino del malgaro" e dalle 16.30 "gelato Canidi" con intrattenimento musicale della Gnuco Alpen Sgnapa Band.


IMG 20190824 115554


Dal municipio di Miane alle 8 partirà la Tramalgabike in mountain bike da Miane al Rifugio Posa Puner a cura del Ciclomecanico Miane Bike team, mentre
da Praderadego alle 8.30 partirà un tour guidato in mountain bike ed E-Bike con il gruppo Mtb Guides Valbelluna.

A malga Garda alle 8.30 ci sarà la partenza della camminata di Nordic Walking a cura degli istruttori della scuola italiana, mentre alle 9 da malga Mariech partirà un'altra passeggiata di Nordic Walking per arrivare a Salvedella e Mont organizzata da Hills Nordic Walking. Infine da malga Budui, alle 9.15, i soci Cai della sezione di Pieve di Soligo faranno da apripista della camminata fino a Posa Puner passando per il Cargador della Federa.

All'info point la Pro Loco di Miane, nei pressi del piazzale di Posa Puner, fornirà alle persone in arrivo tutte le informazioni sulle attività della giornata, tra cui le passeggiate didattiche a cura dell'associazione "Amici del Bosco" di Pieve di Soligo (partenza ore 9.30), mentre alle 10 prenderà il via un'altra escursione guidata a cura di Italy Pro Cycling, con possibilità di noleggio di e-bike, verso Canidi e ritorno. Entrambe partiranno dal piazzale di Posa Puner.

Nell'area attrezzata di Posa Puner alle 9 si terrà la "merenda dell'Escursionista" con la degustazione di prodotti della montagna (gestita dal gruppo Le Roe e di Agri.culturamiane), mentre nello stesso luogo durante la giornata saranno disponibili un'esposizione e dimostrazioni di scherma storica a cura dell'associazione Arma Mentis di Miane.

Un finale d'estate da non perdere tra Miane e Borgo Valbelluna per chiudere al meglio la stagione malghiva nell'anno più difficile.


(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it - Malghe tra Miane e Borgo Valbelluna).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Miane, lunghe code all'ecocentro di via Cava oggi pomeriggio: i cittadini si lamentano

  • Miane
  • - 19 Agosto 2020

Affluenza record oggi pomeriggio, mercoledì 19 agosto, all'ecocentro di via Cava a Miane, inevitabili una lunga coda e molto tempo di attesa fin dall'apertura alle ore 15.

Una situazione spiacevole che ha subito causato le lamentele dei cittadini e le loro richieste di delucidazioni a Savno e all'amministrazione comunale.

Una situazione che preoccupa perchè l'ecocentro si trova in una laterale di via Verdi, la strada provinciale che collega il centro di Miane con la frazione di Campea.

La coda di oggi potrebbe essere dovuta al fatto che il personale di Savno è stato ridotto in seguito alle ferie estive e che l'ecocentro era rimasto chiuso sabato 15 e lunedì 17 agosto. Inoltre, in questi giorni di ferie, è probabile che le famiglie di Miane e Follina abbiano dedicato del tempo a "liberare" le proprie abitazioni da oggetti ritenuti superflui e che abbiano quindi accumulato il materiale in attesa di conferirlo oggi pomeriggio all'ecocentro.

Il sindaco Denny Buso, a conoscenza dei disagi odierni, ha affermato: "Spiace per il tempo d'attesa ma la competenza gestionale degli accessi all'ecocentro spetta ai dipendenti di Savno. Durante il periodo dell'emergenza Covid la Protezione Civile aveva garantito un presidio fisso all'ecocentro ma, dalla fine del lockdown, il servizio è stato rimosso in quanto ritenuto non più necessario".

"Tre volontari della Protezione Civile e due dipendenti comunali sono intervenuti appena possibile in via Cava e li ringrazio molto - precisa Buso -, ma ribadisco che il nostro intervento è stato un qualcosa in più che non siamo tenuti a garantire". 

Per regolare il traffico sono giunti sul posto anche i carabinieri di Vittorio Veneto, avvisati dal sindaco.


(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di un lettore).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Miane, rifiuti abbandonati e grande affluenza all'ecocentro. Buso assicura: "Pugno duro contro gli ecovandali"

  • Miane
  • - 25 Agosto 2020

Mercoledì scorso si sono verificati dei disagi all'ecocentro Savno di via Cava a Miane: lunghi tempi di attesa che hanno causato lamentele ed anche l'intervento di carabinieri, Avab Valsana e dipendenti comunali (vedi articolo).

Sabato scorso, con l'ecocentro aperto come di consueto la mattina e il pomeriggio, c'è stata ancora una grande affluenza: più di 120 i mezzi arrivati da Miane e Follina per smaltire regolarmente i propri rifiuti.

Un boom di accessi che ha comportato un nuovo intervento del Comune di Miane. Il sindaco Denny Buso infatti afferma: "Ringrazio i volontari che sabato hanno aiutato all'ecocentro, sono stati più di 120 i mezzi in transito, alcuni hanno addirittura lasciato fuori i propri rifiuti, poi conferiti negli appositi cassoni".

"Savno - continua Buso -, nonostante le difficoltà, sia sabato che ieri pomeriggio, lunedì 24 agosto, ha permesso di scaricare, così si è evitato che i rifiuti venissero abbandonati in giro".

Un riferimento tutt'altro che casuale quello del primo cittadino di Miane: nei giorni scorsi, infatti, sul gruppo Facebook del paese sono comparse alcune foto di rifiuti abbandonati sulla strada che porta al Santuario del Carmine ed altre persone lamentano medesimi gesti di inciviltà in via Talponade e in altre zone del Comune.

Il sindaco, a conoscenza dei fatti, assicura: "Sono azioni inaccettabili, ci sarà il pugno duro per chi abbandona rifiuti; tanto più che l'ecocentro è aperto tre giorni alla settimana, il lunedì e il mercoledì pomeriggio, il sabato mattina e pomeriggio".

 

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Tragedia a Miane nella giornata di oggi: 41enne trovato morto in casa dalla sorella. Inutili i soccorsi

  • Miane
  • - 17 Agosto 2020

Dramma nel weekend di Ferragosto a Miane: D.D.R., operaio italiano del 1979, è stato trovato morto in casa oggi, 17 agosto, in via Panoramica.

A dare l'allarme al Suem 118 e ai carabinieri è stata la sorella dell'uomo, che, non sentendolo da ieri, è andata a casa a trovarlo avendo copia delle chiavi.

Inizialmente si era ipotizzato che il decesso fosse avvenuto a causa di un infarto ma, poi, l'intervento congiunto del personale sanitario e dei carabinieri ha fatto emergere probabilmente cause diverse. Sono stati inutili i soccorsi da parte degli operatori del Suem.

L'uomo, trovato senza vita nel bagno di casa e che non aveva problemi di salute, lascia la moglie attualmente all'estero per motivi di lavoro.


(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport