Montebelluna, ancora gravi le condizioni della postina 40enne: rimane un filo di speranza

È stata ufficialmente smentita dal gruppo sindacale “Portalettere uniti per il riconoscimento del lavoro usurante” la notizia del decesso della postina (E.F. di 40 anni) travolta il 18 giugno sulla Feltrina Sud da un Porsche, mentre si trovava a bordo della Panda di servizio delle Poste Italiane.

Le sue condizioni permangono gravissime, ma il suo cuore fortunatamente batte ancora e si è appesi ancora a un filo di speranza.

Nella tarda serata di ieri, venerdì 19 giugno 2020, un comunicato congiunto di Cobas Poste, Cub Poste, Sicobas Poste ed Slg-Cub Poste, comunicava la sua morte, annunciando anche un ricordo alla sua memoria che sarebbe stato organizzato lunedì, attraverso un minuto di silenzio tra i lavoratori dei due turni.

Come viene sottolineato nella smentita, a loro volta avevano raccolto l’informazione da notizie trapelate tra gli stessi lavoratori.

Un disguido assolutamente venutosi a creare in buona fede, come viene sottolineato nello stesso comunicato di smentita.

In ogni caso l’informazione era già stata raccolta da alcuni media, tra cui il nostro, che l’avevano rilanciata sul web, spinti dal fortissimo senso emotivo che ha avvolto la vicenda di questa giovane mamma.

Articolo prontamente rimosso nel corso della notte non appena venuti a conoscenza dell’inesattezza della notizia da altre fonti.

Nel frattempo però la notizia era stata già condivisa sui social e si è diffusa rapidamente.

Ieri - scrivono nel comunicato di smentita - avendo letto una notizia che ci ha fatto soffrire molto, abbiamo pubblicato erroneamente anche noi. Con sollievo diamo la smentita. La collega è in gravissime condizioni ma il suo cuore batte. Chiediamo scusa, ma il gesto è stato fatto in buona fede e dettato dall’affetto nei suoi confronti. Noi tutti dal Nord al Sud le auguriamo che possa risvegliarsi al più presto”.

Il nostro giornale si associa alle scuse nei confronti della famiglia, l’affetto e i forti sentimenti di speranza di tutti continuano.


(Fonte: Flavio Giuliano © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport