La coach Erika Longhin a Montebelluna: “L’energia liberata da pensieri ed emozioni modifica la nostra realtà”

 

Liberarsi dai “blocchi” emotivi del passato per cambiare punto di osservazione della propria realtà in direzione e realizzazione di ciò che si desidera.

È uno dei capisaldi del metodo e processo di “empowerment” Mrc ideato e sviluppato da Erika Longhin, coach che si rivolge non solo al business e all’impresa ma anche ai cittadini che vogliono cambiare partendo da sé stessi e dalla propria energia.

Erika Longhin ha tenuto una conferenza al Museo dello Scarpone di Montebelluna, illustrando il metodo da lei ideato a una folta platea proveniente da tutto il territorio. Dopo aver ottenuto il master allo Scoa di Milano, si è formata come coach con Paolo Scarpari, direttore dell’Istituto di Ricerca Evolutiva “Coscienza Quantica”.

Il suo metodo parte dalla biologia umana per arrivare alla consapevolezza di sé, utilizzando i principi della fisica quantistica. Cosa significa?: “Arriva da tanti anni di domande personali, da ricerche a livello scientifico. Ma soprattutto da alcune domande: perché le cose stanno sempre così, perché mi accadono sempre le stesse cose e perché accadono. Questa ricerca che abbiamo fatto per anni su come la realtà si manifesta e come noi possiamo avere potere sulla realtà è stata la svolta della mia vita. Ho scoperto di avere talento nel comprendere le dinamiche umane, quelli che sono i blocchi emotivi, le emozioni delle persone e tutti quei ricordi che vanno elaborati. Sono diventata coach, far capire alla gente il potere personale non è semplice”.

La nostra mente può condizionare dunque la realtà che viviamo: “Assolutamente sì - risponde Erika Longhin - I nostri pensieri e le nostre emozioni condizionano al 100 per cento la nostra realtà”.

E qui subentra la fisica quantistica, questa sconosciuta: “La fisica quantistica parla di coscienza, ed è vero, ma noi influiamo la coscienza con la nostra biologia, appunto con pensieri ed emozioni. Mi auguro di far comprendere alla gente, attraverso questi meeting, che la biologia umana dovremmo impararla fin da piccoli. Capire il potere che noi abbiamo sulla nostra realtà e gestire la realtà dovrebbe essere materia scolastica”.

La nostra energia modifica le cose: “Tutto è energia. Si ritiene erroneamente che qualsiasi pensiero che noi abbiamo si liberi nell’aria. No, un pensiero è già materia nel nostro corpo, un’emozione è biochimica. Questo, essendo energia, influisce di conseguenza le energie che ci circondano”.

 

(Fonte: Flavio Giuliano © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport