Montebelluna, promosso a pieni voti il nuovo format dello “Shopping Night”, più controlli e meno addensamenti

Il sindaco Mario Favero promuove a pieni voti la riorganizzazione delle serate denominate “Shopping night” che si tengono il giovedì sera e prevedono l’apertura prolungata dei negozi del centro.

Le cose sono filate lisce, ancorché l’afflusso di pubblico sia stato buono, grazie al potenziamento della presenza della Polizia locale, dei Carabinieri, dei vigilantes, e il lavoro di sensibilizzazione svolto da Ascom e Il Mosaico nei confronti degli esercenti affinché vi fossero tabelle per invitare gli ospiti al rispetto delle regole igienico-sanitarie ed evitare gli assembramenti.

I nuovi provvedimenti presi nei giorni scorsi dal tavolo di lavoro costituito su iniziativa del sindaco, assieme alla Polizia locale, Ascom e Il Mosaico, in rete con la Compagnia dei Carabinieri, erano finalizzati a evitare il ripetersi degli eccessi dell’ultima “Shopping night” nella quale vi erano stati troppi addensamenti negli locali pubblici e si era verificata una zuffa tra ragazzi sotto i venti anni, per lo più minorenni.

I controlli effettuali dalla Polizia e dai Carabinieri hanno dato come riscontro un risultato positivo.
Il pubblico si è mosso con ordine, i titolari dei bar hanno prestato attenzione affinché si evitasse il verificarsi di assembramenti; come nelle precedenti serate le persone che sono affluite erano in prevalenza molto giovani.

“Ringrazio tutti gli attori in campo, e quindi i commercianti, i ristoranti, ma pure Ascom, Il Mosaico, la Polizia locale, i Carabinieri e la Protezione civile che hanno consentito il corretto svolgimento dell’iniziativa - dice il sindaco Marzio Favero -. Il format riveduto ha funzionato e sarà adottato anche per il prossimo giovedì 6 agosto. Era doveroso richiamare le parti promotrici dell’iniziativa a prestare attenzione al rispetto delle regole perché, ahimè il Covid-9, a dispetto di quanto ne pensino i negazionisti, è ritornato. I casi a Montebelluna sono saliti a quattro e sono sotto controllo, così come abbiamo persone in quarantena. Siccome è importante poter continuare a godere della libertà ritrovata dopo il lockdown e salvaguardare le attività commerciali dal rischio che si rendano necessarie nuove misure costrittive, siamo chiamati tutti a usare il buon senso”.

 

(Fonte: Flavio Giuliano © Qdpnews.it).
(Foto: Il Mosaico).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport