Oggi l’ultimo saluto a Bruno Chiarelotto, il suo impegno nella Pro Loco e nel Gruppo Alpini di Montebelluna

Questa mattina, mercoledì 28 ottobre 2020, Montebelluna ha detto addio a un suo cittadino illustre e benemerito.

bruno chiarelotto

La salma di Bruno Chiarelotto è entrata nel Duomo di Montebelluna tra due ali di labari degli alpini, gruppo a cui era molto legato. Domenica scorsa si è spento, all’età di 74 anni, dopo una lunga malattia che ha segnato gli ultimi anni della sua vita.

IMG 20201028 105907

Una malattia che comunque ha combattuto con coraggio e senza farsi sopraffare, continuando fino all’ultimo il suo impegno sociale, sia nella Pro Loco, che lo ha visto presidente dei revisori dei conti e segretario, che nel gruppo delle Penne Nere di Montebelluna. La messa funebre è stata concelebrata dal prevosto don Antonio Genovese e da monsignor Alberto Bottari.

“Ha vissuto fino in fondo il tempo della sofferenza e della malattia - ha detto nel suo elogio funebre don Antonio Genovese -, predisponendo tutto e non lasciando nulla al caso, come era sua abitudine. Sabato, in tarda mattinata, l’ho incontrato per la sua ultima confessione. Era lucidissimo e mi ha detto, senza paura, ‘sono pronto’. Una malattia, la sua, rapidissima, accettata con serenità, coraggio e decisione".

IMG 20201028 105713

"Ha dato alla comunità montebellunese molti anni della sua vita - prosegue - con il suo impegno nella Pro Loco e nel Gruppo Alpini, mettendo a disposizione il suo tempo, la sua intelligenza e le sue capacità. Lascia il grande affetto per i suoi cari, la famiglia veniva al primo posto, e la sua dedizione al lavoro, Un servizio vissuto nella sobrietà e precisione, ma con eleganza e finezza, dando sempre il meglio di sé. Ha voluto ringraziare i medici, e che lo hanno seguito con passione e competenza fino agli ultimi istanti della sua vita”.

Bruno Chiarelotto lascia la moglie Adriana, i figli Veruschka con Stefano e Massimo con Marika, e il nipotino Giulio.


(Fonte: Flavio Giuliano © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport