Moriago e Colle Umberto: prime sanzioni per inosservanza del Dpcm, sei denunce a piede libero

Controlli anti furbetti del Dpcm 8-9 marzo 2020. Premesso che tutti dovrebbero impararlo per evitare problemi, nella serata di ieri, mercoledì 11 marzo 2020, i carabinieri della Compagnia di Vittorio Veneto, nel corso dei servizi finalizzati proprio al rispetto delle norme hanno denunciato a piede libero 6 persone per l’inosservanza dei provvedimenti contenuti nel decreto. 

Prima i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vittorio Veneto hanno fermato e sottoposto a controlli due automobilisti di 53 e di 24 anni, residenti a Cordignano, che transitavano nel territorio di Colle Umberto lungo via Bottecchia.

Alla richiesta di fornire chiarimenti sulla loro presenza, i due hanno riferito che erano in giro per l'acquisto di una bici.

Non è uno stato di necessità e quindi sono stati denunciati per inosservanza della prescrizione di effettuare spostamenti soltanto per comprovati motivi di lavoro, salute e stato di necessità.

Nel contempo i carabinieri della stazione di Col San Martino hanno sottoposto a controlli 4 residenti che si trovavano all'esterno di un bar, regolarmente chiuso dopo le 18 di Moriago della Battaglia.

Identificati, 3 di loro, rispettivamente di 59, 36 e 38 anni, risultati residenti a Sernaglia della Battaglia non avevano un valido motivo per giustificare la loro presenza in comune diverso da quello di residenza, mentre il quarto, un 49enne residente in paese è stato denunciato poichè non rispettava le prescrizioni relative al rispetto della distanza minima tra individui e del divieto di assembramento.

Infatti i quattro erano ancora seduti al tavolo esterno del bar intenti a terminare le consumazioni acquistate durante l'orario di apertura.

(Fonte: Redazione © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport